In amaca sul vuoto a 2300 metri di altezza

In amaca sul vuoto a 2300 metri di altezza

Soltanto un secolo fa il meraviglioso Monte Piana, nelle Dolomiti, diventava lo scenario di uno dei più tragici teatri di guerra del primo conflitto mondiale.

Dal picco del monte che sovrasta Misurina si può godere di uno dei più bei panorami del nostro Paese: i Cadini, le Marmarole, il Sorapiss, il Cristallo, la Croda Rossa e le spettacolari Tre Cime di Lavaredo.

In questo luogo si possono vedere ancora oggi nove chilometri di trincee scavate nella roccia. Qui persero la vita 18mila soldati, durante un inverno durissimo e una battaglia infuocata.

Nel 2012, due ragazzi, Alessandro d’Emilia e Armin Holzer, hanno deciso di commemorare questo luogo in un modo poetico ed originale. Entrambi appassionati di highline hanno dato il via a un evento creativo, sportivo ma non competitivo, unico al mondo.

Quest’anno, lungo una fettuccia di soli 2,5 cm di diametro agganciata a due picchi della montagna, a un’altezza di 2300 metri 26 atleti da tutto il mondo hanno trascorso alcuni giorni stesi su amache.

Questi “soldati arcobaleno” hanno cantato, scherzato e riposato appesi nel vuoto, come un monumento vivente, un simbolo di pace.

Lo svolgimento dell’evento non è stato facile. “Vivere isolati sulla cima di una montagna implica un’energia e un ritmo di vita speciali“, ha detto Alessandro d’Emilia: “Bisogna occuparsi del reperimento dell’acqua potabile e non sprecarla. A quell’altezza spesso si ritrova il Campo Base ghiacciato, pieno di neve da spalare ancora prima di mettere a fare il caffè del risveglio”.

Il fotografo dell’evento, l’austriaco Sebastian Wahlhütter, che non aveva mai provato l’highline, ha detto: “È stata un’esperienza incredibile, una volta sulle amache senti una sensazione di libertà e di relax mai provata prima”

Oggi, cent’anni dopo il conflitto, a vedere lassù questi ragazzi coraggiosi e felici fa pensare una volta di più quanto sia necessario per il nostro futuro costruire ponti invece che trincee.

Immagine via YouTube