Gli aforismi che ti daranno la carica per correre

Gli aforismi che ti daranno la carica per correre

L’inverno sta arrivando, e con l’inizio del freddo è facile abbandonarsi alla pigrizia e rinunciare ai buoni propositi: specie se riguardano l’attività fisica e la fatica.

Anche se ami correre e praticare il running sarà capitato anche a te di guardare fuori dalla finestra e rinunciare all’allenamento quotidiano durante una giornata di pioggia o particolarmente fredda.

Ma praticare questo sport significa soprattutto resistenza, sacrificio e sopportazione: una disciplina che ti mette in contatto con la tua capacità di andare oltre i limiti. E non solo fisici, ma anche mentali.

Quindi è importante sforzarsi di non interrompere le proprie abitudini di allenamento anche durante quei giorni in cui sarebbe molto più allettante rimanere sdraiati sul divano a sorseggiare una cioccolata calda.

Fortunatamente esistono diverse citazioni e mantra che puoi leggere e memorizzare per farti forza nei momenti in cui la pigrizia sta per avere la meglio. Così abbiamo pensato di elencartene alcuni che ti faranno sicuramente venire voglia di indossare le scarpe da corsa ed uscire a sudare.

Ho sempre amato correre, è qualcosa che puoi fare da solo, unicamente grazie alla tua volontà. Puoi andare in qualsiasi direzione, correre lento o veloce, o contro vento se ne hai voglia, scoprire nuovi luoghi usando solo la forza dei tuoi piedi ed il coraggio dei tuoi polmoni. (Jesse Owens)

Jesse Owens è stato una stella dell’atletica mondiale: famoso soprattutto per aver dominato, da atleta afroamericano, le Olimpiadi di Berlino organizzate dalla Germania nazista nel 1936, dove vinse quattro medaglie d’oro.

Un atleta in corsa è una scultura in movimento. (Edwin Moses)

Moses è stato uno dei più grandi corridori di sempre: ha vinto 122 gare consecutive fra il 1977 e il 1987, stabilendo il record mondiale quattro volte.

Mi hanno chiesto: “Perché corri?” Io ho risposto: “Perché tu sei fermo?” (Jeremy Wariner)

Wariner è uno specialista dei 400 metri, vincitore di un oro alle Olimpiadi di di Atene 2004 e di un argento a quelle di Pechino nel 2008.

Se vuoi vincere, corri i cento metri. Se vuoi vivere, corri una maratona. (Emil Zatopek)

Grande atleta cecoslovacco, Zatopek fu il primo ad infrangere la barriera dei 29 minuti sui 10000 metri piani nel 1954. Nella sua carriera ha collezionato quattro medaglie d’oro e un argento ai Giochi Olimpici.

Quando corro tutti i pensieri volano via. Superare gli altri è avere la forza, superare se stessi è essere forti. (Confucio)

Filosofo cinese vissuto fra il sesto e quinto secolo a.C.

Corro perché se non lo facessi sarei pigro e triste e spenderei il mio tempo sul divano. Corro per respirare l’aria fresca. Corro per esplorare. Corro per sfuggire l’ordinario. Corro… per assaporare il viaggio lungo la strada. La vita diventa un po’ più vivace, un po’ più intensa. A me questo piace. (Dean Karnazes)

Karnazes è una leggenda dell‘ultramaratona e dell’ultratrail. Nel 2006 completò 50 maratone, una al giorno per 50 giorni, in 50 stati diversi degli Stati Uniti.

Semplicemente corro. Corro in un vuoto. O forse dovrei metterla in un altro modo: corro in modo da acquisire un vuoto. Ma come potreste aspettarvi, ogni tanto un pensiero scivola dentro questo vuoto. La mente non può essere completamente assente. Le emozioni degli esseri umani non sono abbastanza forti e costanti da sostenere il vuoto. Ciò che intendo dire è, che i tipi di pensieri e idee che pervadono le mie emozioni mentre corro rimangono subordinati a quel vuoto. Privi di contenuto, essi sono dei pensieri casuali che si radunano intorno al quel vuoto centrale. (Haruki Murakami)

Haruki Murakami è uno scrittore, saggista e traduttore giapponese. Da sempre appassionato di corsa, nel 2007 ha pubblicato L’Arte di Correre.

Immagini: Copertina