Come allenarsi con il tapis roulant

Come allenarsi con il tapis roulant

Nel periodo invernale, quando arriva il brutto tempo e le ore di luce si riducono drasticamente, molti runner scelgono di allenarsi indoor, con l’aiuto del tapis roulant.

Correre sul tapis roulant non è esattamente la stessa cosa che allenarsi nel parco immerso nel verde vicino casa tua, ma anche grazie a questo macchinario puoi ottenere soddisfazione e tenerti in forma.

La prima cosa da tenere presente, però, è che sul tapis roulant la corsa cambia: si ha un’alterazione della propriocezione, a causa della corsa sul posto, e, oltre a questo, la falcata si accorcia e l’impatto del piede sulla superficie cambia totalmente.

Per favorire la spinta corretta mentre corri, quindi, la prima cosa da fare è aumentare la pendenza del 2-3 percento, sbilanciandoti un po’ di più sulle caviglie. L’ideale sarebbe quello di utilizzare un tapis roulant in grado di simulare la corsa in sali e scendi, ma se non fosse possibile, puoi optare per un po’ di affondi e squat prima o dopo aver utilizzato il tapis roulant.

Se decidi di utilizzare i programmi avanzati, poi, così da compiere un percorso con variazioni di pendenza e velocità, assicurati che ogni prova prevista non abbia una durata inferiore ai cinque minuti, perché è soltanto controproducente. Se non sai come impostare questi programmi, puoi fare così: riduci l’inclinazione a zero, poi riscaldati per cinque minuti e  corri al tuo ritmo gara sui cinque chilometri dai 45” ai 3’00”, secondo il tuo livello. Ripeti dalle quattro alle otto volte. Tra una prova e l’altra recupera correndo piano per un minuto.

Se sei un runner esperto, ed è la prima volta che ti trovi a dover utilizzare il tapis roulant per allenarti, ricordati di mantenere i tempi di allenamento a cui sei abituato, anche se magari le prime volte potrebbe sembrarti più faticoso o fastidioso.

Immagini: Copertina