Un'artista australiana ha trasformato vecchie foto in bianco e nero in opere surreali

Un'artista australiana ha trasformato vecchie foto in bianco e nero in opere surreali

Le modifiche alle foto possono essere dei semplici ritocchi, per sistemare ad esempio i modelli sulle copertine dei giornali di moda, o completi stravolgimenti per rendere uno scatto un’opera d’arte surrealista.

L’artista australiana Jane Long ha trasformato vecchie e sbiadite fotografie in bianco e nero in scatti fantasiosi e coloratissimi.

I soggetti delle fotografie, in pose tristi e banali, sono stati catapultati da Jane in contesti completamente diversi.

Il suo progetto si chiama “Dancing with Costica” e raccoglie vecchie istantanee scattate dal rumeno Costica Acsinte, un fotografo di guerra che ha documentato il primo conflitto mondiale.

“Volevo cambiare il contesto delle immagini”, ha detto Long.

“Una volta nelle fotografie non si usava sorridere per gli scatti, ma questo non voleva dire che i soggetti ritratti non ridessero o non fossero divertenti”.

Quello che ha fatto Jane è stato portare il mondo interiore di quelle persone all’esterno, facendolo esplodere.

Jane ha immaginato queste persone come personaggi di fumetti, di romanzi, di film, di cartoni animati.

Le scene sono a volte inquietanti, a volte gioiose, ma sicuramente meravigliose.

“Chi le guarda decide cosa vederci” ha detto l’artista.

La cosa più bella che ti capiterà di pensare mentre guarderai queste fotografie sarà vedere in quelle facce, in quelle espressioni, autentiche persone che hanno amato, hanno pianto, hanno riso e hanno vissuto.

Non più soggetti di foto dimenticate e rovinate dal tempo

9 8 7 6 5 4 3 2

Immagini tratte da Facebook