Braccia ad ali di pipistrello: gli esercizi per eliminarle

Braccia ad ali di pipistrello: gli esercizi per eliminarle

Con l’avvicinarsi dell’estate, soprattutto le donne, si preparano alla prova costume: le palestre si affollano e i frigoriferi cominciano a riempirsi di frutta e verdura per perdere qualche chiletto.
Dalle maniglie dell’amore alla pelle a buccia d’arancia, gli inestetismi da curare non mancano mai.

Tra questi compaiono le cosiddette braccia ad ali di pipistrello, ne hai mai sentito parlare?
E’ quella pelle poco elastica e antiestetica che compare sotto le braccia tra il gomito e l’ascella.
Ma come combatterle per rassodarsi in vista del mare?

Ecco alcuni semplici esercizi da fare in casa.
L’obiettivo è quello di tonificare le braccia per cui useremo dei pesetti di 1 o 2 kg – se non ci sono i pesetti si possono usare delle bottiglie d’acqua di plastica.

1- Mettiti in piedi con la schiena dritta. Con una mano afferra un pesetto tenendolo stretto nel palmo della mano che deve essere rivolto verso l’alto. Tenendo i gomiti fermi, porta il braccio verso il petto in su e in giù facendo lavorare i bicipiti. Ripeti 3 serie da 10.

2- Afferra il peso con entrambe le mani. Portalo in alto sulla testa e poi dietro la nuca, e poi ancora davanti. Ripeti 4 serie da 10. Ogni due serie fai una pausa di 30 secondi.

3- Sdraiati su un tappetino. Afferra con entrambe le mani una bottiglia e portala in alto stendendo bene le braccia. Ora porta il peso verso il petto piegando i gomiti e tenendoli sempre perpendicolari al corpo. Ripeti 3 serie da 10.

4- Siediti con le spalle rivolte verso un gradino, o similare, che ti dia la possibilità di sollevarti. Poggia le mani con i palmi rivolti verso il basso e fai pressione sollevandoti con il corpo. Questo esercizio andrà a rafforzare i muscoli delle braccia. Ricordati di tenere le gambe stese e i piedi a martello. Sforza le braccia cercando di veicolare il peso lì senza sforzare la schiena per evitare strappi o movimenti sbagliati.