Ciclovia Alpe Adria: il percorso in bicicletta dalle Alpi friulane al mare

Ciclovia Alpe Adria: il percorso in bicicletta dalle Alpi friulane al mare

Tra i percorsi in bicicletta più affascinanti, spetta un posto d’onore al tratto italiano della ciclovia Alpe Adria: un viaggio di ben 180 chilometri che parte dalle alpi friulane e conduce fino al mare di Grado. Ricco di boschi intatti, panorami mozzafiato e stupendi borghi, il tracciato—che in media dura tre-quattro giorni—ha ricevuto importanti riconoscimenti come il premio Pista ciclabile dell’anno alla fiera Fiets en Wandelbeurs nel 2015, e il primo premio all’Italian Green Road Award di Cosmobike l’anno seguente.

bicicletta adria 3

Il percorso parte dalla cittadina di Tarviso, dove una volta saliti in sella ci si inoltra tra la fitta vegetazione di abeti rossi dell’omonima foresta tra le spettacolari cime delle Alpi Giulie e delle Alpi Carniche. Superati i 24mila ettari di paesaggio alpino, si imbocca poi una piccola deviazione fino a Malborghetto, dove poter fare una sosta per vedere il bellissimo Palazzo Veneziano risalente al XVI secolo e magari passare la notte.

bicicletta adria 1

Una volta ripreso a pedalare, ci si accorgere subito di star attraversando un tratto  ricco di viadotti, gallerie e vecchie stazioni che porta fino al torrente Pontebbana. Superata l’imponente cima del Jôf di Montasio, poi, potresti fare una pausa alla stazione di Chiusaforte: un bici grill attrezzato per tutte le necissita. Del resto, oltre che per le bellezze naturalistiche, la ciclovia Alpe Adria ha ricevuto diversi premi anche per la segnaletica, gli autobus e i servi pensati per i ciclisti.

A questo punto, dopo aver fatto magari una breve visita nel borgo di Resiutta, si percorre un nuovo tratto di tre chilometri inaugurato proprio lo scorso maggio, per poi proseguire sulla strada sterrata tra la fitta vegetazione e il fiume Fella.

Di particolare interesse è il recupero architettonico da osservare una volta arrivati a Venzone: tutti gli edifici medievali sono stati poco a poco ricostruiti e restaurati dopo il forte terremoto che colpì il paese a metà degli anni Settanta. Superato Venzone, il percorso è poi caratterizzato da prati e distese verdi che costeggiano i paesini di Ospiatello, Gemona e Osoppo.

bicicletta adria 2

Se prima il percorso era prevalentemente in discesa, però, adesso si deve faticare un po’ di più tra le colline moreniche per giungere a Udine, citta caratterizzata sia da edifici gotici che rinascimentali. Si continua pedalando tra la bassa pianura friulana fino ad arrivare a Strassoldo, complesso fortificato con due castelli, ricco giardini e dove poter dormire.

Risaliti in sella si giunge, poi, fino ad Aquilea, dove si attraversa uno spettacolare tratto tra gli scavi del foro romano. Nell’ultimo tratto, infine, il paesaggio muta completamente: si giunge alla laguna di Grado, dove poter fare un bel bagno come premio per aver ultimato il viaggio.

Immagini | Copertina | 1 | 2 | 3