Cinque arti marziali che aiutano a migliorare la mente e il corpo

Cinque arti marziali che aiutano a migliorare la mente e il corpo

Le arti marziali sono discipline che coniugano tutta una serie di aspetti interconnessi: aiutano a temprare il nostro carattere, il nostro autocontrollo e allo stesso tempo ci consentono di tenerci in forma e curare il nostro corpo. Oltre ovviamente a fornirci utili tecniche di autodifesa.

Ogni arte marziale ha aspetti specifici: i diversi stilitecniche sono basati su presupposti differenti, e ogni disciplina ne privilegia alcuni rispetto ad altri. Quando scegliamo di praticare una delle varie arti marziali, dobbiamo tenere conto di quali aspetti di noi stessi vogliamo migliorare.

Il testo che segue non è un manuale sulle arti marziali, ma una guida introduttiva per avvicinarsi a questo variegato e affascinante mondo. Alla fine di ogni paragrafo puoi trovare un link che rimanda a un approfondimento ulteriore e necessario. La scelta di cinque, inoltre, non è stata fatta con uno spirito denigratorio, ma per esigenze di spazio. Le discipline sono state pensate soprattutto come un “invito collettivo”, per generare curiosità intorno al mondo delle arti orientali.

Judo

Il judo è una delle arti marziali più praticate al mondo, nata in Giappone nel 1882 grazie a Jigorō Kanō. Il termine judo letteralmente significa “via dell’adattabilità“, ed è proprio questa la principale caratteristica dell’arte marziale: basata sull’assecondare la forza del nemico e sfruttarla per avere la meglio su di lui. Per farlo, utilizza le nage waza (tecniche di proiezione), e ognuna di esse richiede grande equilibrio e controllo di se stessi. Questa disciplina stimola l’autocontrollo e la coscienza del proprio corpo e dello spazio. È inoltre un ottimo sport se si vogliono migliorare la resistenza anaerobica e la flessibilità articolare.

Qui puoi trovare maggiori informazioni sul judo e sulle sue caratteristiche.

arti-1

Tai Chi Chuan

Il Tai Chi Chuan è un’antica arte marziale cinese basata sul concetto taoista di Ying-Yang, l’eterna alleanza degli opposti. Nata come sistema di autodifesa—Tai Chi Chuan significa letteralmente “suprema arte di combattimento”—si è trasformata nel corso dei secoli in una raffinata forma di esercizio per la salute e il benessere, anche se esistono alcune scuole che continuano a insegnarla ed esercitarla come sistema di difesa.

Consiste principalmente nell’esecuzione di una serie di movimenti lenti e circolari che ricordano una danza silenziosa, ma che in realtà mimano la lotta con un opponente immaginario. Attraverso la pratica di questa disciplina si raggiunge il rilassamento mentale e si favorisce la concentrazione. Praticandolo si riduce drasticamente il livello di stress, si migliora la mobilità articolare e tramite le tecniche di respirazione si ossigena il corpo in maniera ottimale.

Qui puoi trovare informazioni più approfondite sulla pratica del Tai Chi Chuan.

Aikido

L’Aikido affonda le sue radici a cavallo tra il IXX e il XX secolo, fondato dal grande maestro giapponese Morihei Ueshiba. Nasce dalle diverse esperienze di Ueshiba:  ju jitsu, daito-ryu aiki-jujutsu e judo.

Grazie a esso si impara a lavorare sia sul corpo sia sulla mente, si dosano energie esterne e interne, e si impara a conoscere le forze dei nostri avversari. Chi pratica Aikido conosce i propri difetti, domina il suo spazio, i movimenti e la propria postura.

Su questo portale puoi trovare maggiori informazioni su questa disciplina.

arti-2

Qi Gong

Più che un’arte marziale, questa disciplina è un suo ottimo strumentoQi Gong—letteralmente “lavoro con l’energia“—è un’antica arte per il mantenimento della salute che si basa sui principi della Medicina Tradizionale Cinese. Secondo questa filosofia il fondamento per la salute e il benessere si ritrova nella circolazione armoniosa dell’energia vitale di ogni individuo, all’interno dei dodici meridiani principali che percorrono il corpo.

Essendo caratterizzato da semplici esercizi, movimenti dolci e per le sue comprovate caratteristiche di efficacia, il Qi Gong è adatto a persone di qualsiasi età e condizione fisica. È estremamente utile, perché rende più flessibili le articolazioni, aiuta a ottenere una corretta respirazione e accresce la capacità di concentrazione.

Sul sito della Federazione Italiana Qi Gong puoi approfondire le caratteristiche di questa disciplina.

Taekwondo

La traduzione letterale di taekwondo è “l’arte di calciare e di colpire di pugno”. Tale traduzione, però, è fuorviante: visto che “do” in coreano implica anche un concetto di natura filosofico-comportamentale. O più semplicemente uno stile di vita che permette di raggiungere una più approfondita conoscenza di se stessi.

Nella pratica, la disciplina consiste nell’imparare a portare i colpi sfruttando le zone adatte delle proprie mani e delle proprie gambe. Colpendo con queste zone si concentra tutta la forza in una superficie limitata e molto resistente, tale da permettere di rompere il bersaglio. È quindi una disciplina che spinge a sfruttare al meglio il proprio corpo, e che fortifica lo spirito, l’autostima e il senso di auto-efficacia.

Sul sito ufficiale della federazione italiana di Taekwondo puoi trovare altre informazioni utili.

Immagini: Copertina | 1 | 2