I cinque film horror da vedere per ricordare Wes Craven

I cinque film horror da vedere per ricordare Wes Craven

Wes Craven è stato il maestro dell’horror al cinema. Scomparso all’età di 74 anni, il 31 agosto, i suoi film rimarranno per sempre nelle antologie.

Sceneggiatore e regista di pellicole cult, dall’inizio degli anni settanta ai primi anni duemila, Wes non ha mai smesso di sperimentare e di spaventare il suo pubblico.

Da “L’ultima casa a sinistra” del 1972 al quarto capitolo del 2011 della fortunatissima serie “Scream”; delle 26 fatiche di Wes, abbiamo deciso di stilare una classifica delle cinque più belle, che oggi più che mai è giusto vedere e in caso rivedere, per lasciarsi spaventare e intrattenere da un grande artigiano della paura.

Le colline hanno gli occhi

Opera del 1977, narra la storia di una famiglia che durante un viaggio nel deserto viene aggredita da un gruppo di selvaggi. Il film contiene scene sanguinose, gore, ma è soprattutto pieno di ironia, come spesso accade nel cinema di Craven. Ha avuto così tanta fortuna tra gli amanti del genere che la sua locandina compare anche in una scena della “Casa”, altro film horror cult diretto da Sam Raimi. C’è stato anche un remake nel 2006, ma che non ha niente a che vedere con l’originale.

La casa nera

Horror gotico ambientato nei bassifondi di Los Angeles. Everett McGill e Wendy Robie, la coppia di Twin Peaks, serie tv di David Lynch, interpretano stavolta una coppia di razzisti antropofagi che semina il caos nel ghetto della città. Il finale è sorprendente e la sottotrama affascinante.

Il serpente e l’arcobaleno

Questo film del 1988 è inquietante e sa spaventare senza esagerazioni. Un antropologo, ad Haiti, alla ricerca della formula che fa tornare in vita gli zombie si imbatte in un personaggio oscuro che nasconde un segreto. Il film, secondo le testimonianze, venne girato in un clima di terrore, pare che lo sceneggiatore se ne ritornò a casa, a fine riprese, con i nervi scossi.

Nightmare – Dal profondo della notte

È sicuramente il personaggio più famoso del cinema di Craven. Ha dato vita a sei sequel e altri film con protagonista Freddy Krueger, ma nessuno all’altezza di questo originale. Il film registra anche il debutto di Johnny Depp come attore: è un capolavoro assoluto del genere. Se non l’avessi ancora visto dovresti rimediare stasera stessa.

Scream

L’ultimo grande film di Wes Craven. Uscito nel 1996 è uno dei migliori film del genere degli ultimi vent’anni. La maschera dell’assassino è ripresa dal celebre Grido di Munch. I primi minuti del film sono entrati di diritto nella storia del cinema, e spaventerebbero anche i più duri. Non manca anche qui l’ironia: prima di morire, le vittime vengono interrogate sui film horror più famosi del cinema.

Immagine tratta da Nightmare