Dimmi come cammini e ti dirò chi sei

Dimmi come cammini e ti dirò chi sei

Il tuo umore, si sa, può influenzare il modo in cui cammini: se sei triste ti muovi facendo ciondolare le spalle, se sei felice, invece, fai dei passi più ampi, come se stessi saltellando.

A quanto pare, però, alcuni ricercatori di un’università canadese avrebbero scoperto che questo legame vale anche al contrario: il modo in cui cammini influenzerebbe l’umore. Sì, hai capito bene, mantenere la postura delle persone felici ti farebbe stare meglio.

Durante lo studio condotto da questi ricercatori, alcuni volontari sono stati spinti a camminare adottando la postura delle persone tristi, mentre altri seguendo quella delle persone felici. Alla fine dell’esperimento, i ricercatori hanno notato come i primi dichiaravano di essere di umore sostanzialmente peggiore rispetto ai secondi.

La correlazione fra andatura e umore è stata poi rafforzata da uno dei coautori della ricerca, Nikolaus Troje, che ha spinto i volontari a camminare su un tapis roulant. Mentre gli venivano lette una serie di parole “positive” e “negative”, i volontari cambiavano a seconda delle parole il proprio portamento.

Troje ha deciso di condurre un’altra prova: ha imposto ad alcuni soggetti di camminare con un certo stile (o depresso o felice) mentre memorizzavano una serie di parole. I risultati finali hanno mostrato come chi era stato incaricato di seguire un’andatura “depressa” ricordava un numero significativamente maggiore di parole negative. Mentre chi camminava con un’andatura felice era più portato a ricordare quelle positive.

Questo, hanno spiegato i responsabili della ricerca, avviene perché il nostro cervello si adatta agli stimoli sensoriali che riceve. “Se si potesse interrompere il ciclo di auto-perpetuazione degli stimoli negativi, si potrebbe avere un forte strumento terapeutico per lavorare con pazienti depressi,” ha dichiarato Troje.

Per migliorare il nostro umore nelle giornate più difficili, quindi, potrebbe essere d’aiuto sforzarsi di assumere una postura che riesca a comunicare positività e sforzarsi di concentrarci sugli stimoli positivi che recepiamo.

Immagini: Copertina