Cosa succede al nostro corpo quando mangiamo troppo sale

Cosa succede al nostro corpo quando mangiamo troppo sale

Lo scopo del sale nella nostra dieta di tutti i giorni non è soltanto quello di rendere i cibi più gustosi. Il sale è importante anche per le funzioni del nostro organismo

Il sodio regola l’afflusso e la pressione del sangue, e funziona come tramite tra nervi e fibre muscolari. Il cloruro, invece, aiuta la digestione. Anche se si sta seguendo una dieta, i cibi hanno bisogno di una dose giusta di sale per mantenere il corpo in salute. Ma sulla questione delle giuste dosi si rischia ogni tanto di sbagliare o di sottovalutare il problema.

Ci è già capitato di affrontare lo stesso discorso nel caso dello zucchero, di analizzare cioè quelli che sono alcuni dei problemi relativi all’abuso di saccarosio. Come in quel caso, spesso i problemi non dipendono da te, ma dai cibi che compri nei supermercati o ordini al ristorante.

Quando consumiamo troppo sodio nella nostra dieta, il corpo trattiene più acqua. Questo perché i reni che filtrano il sangue, mantengono anche una dose di elettroliti, come il sodio e potassio. Questo può avere degli effetti indesiderati, come l’edema sulle mani, braccia, piedi, caviglie o gambe. Inoltre si rischia una maggiore pressione sanguigna e l’ipertensione.

Anche per quanto riguarda il cuore, il sale può complicare le cose, rendendo più spesse le arterie e pregiudicando l’integrità dell’endotelio, il sottilissimo rivestimento cellulare dei vasi sanguigni. Le cellule endoteliali hanno anche una funzione immunitaria.

“Dati sperimentali”, ha affermato il professor Furlan dell’università di Milano: “indicano che sono interessate anche le zone del cervello da cui partono gli stimoli simpatici che regolano il funzionamento del cuore la vasocostrizione periferica. Ne deriva un eccesso di attività simpatica sul cuore con maggior rischio aritmico e ischemico cardiaco.”

Il sale, si sa, fa venire sete, per questo il corpo reagisce per dosare equamente l’acqua. Bere molta acqua in questi casi potrebbe esacerbare i rischi di edema e aumentare la pressione. Non bere abbastanza potrebbe, al contrario, costringere il corpo a prelevare l’acqua da altre cellule con il rischio di disidratazione.

Quando consumiamo troppo sale tendiamo, infine, ad espellere l’acqua in eccesso, ma ogni volta che facciamo pipì il nostro corpo perde il calcio, il minerale che rende le ossa e i denti più forti, aumentando il rischio di osteoporosi.

Il nostro consiglio in questi casi non è soltanto quello di non eccedere nel consumo, ma di rivolgersi sempre a un medico per un controllo costante della propria dieta.

Immagine via Flickr