Correre con il partner migliora la propria relazione

Correre con il partner migliora la propria relazione

Ci sono tanti modi di correre, puoi farlo da solo, ascoltando la musica giusta, puoi cercare il massimo dell’immedesimazione lasciandoti avvolgere dai rumori dell’ambiente che ti circondano e puoi farlo insieme agli amici per motivarti soprattutto all’inizio di un allenamento. Oppure puoi correre con il tuo partner.

Condividere le proprie passioni è il metodo migliore per rendere più vivo ed eccitante un rapporto: andate al cinema insieme, a un concerto, a teatro… e allora perché non correre?

I miglioramenti non sono soltanto psicologici ma anche neurochimici. Sulla base di alcuni recenti studi sono stati riscontrati reali benefici nei corridoi che scelgono questo tipo di corsa a due. Vediamo insieme i risultati più interessanti di queste ricerche.

Condividere le proprie passioni con il tuo partner aumenta il livello di desiderabilità sociale. Secondo uno studio  della Berkeley in California, siamo più attratti dalle persone che sentiamo più simili a noi. Avere quindi gli stessi hobby, come ad esempio correre insieme aumenta le probabilità di successo della relazione e la durata stessa del rapporto.

Secondo uno studio condotto da Candace Pert e Nancy Ostroswki, due ricercatrici americane, è stato scoperto che correre e fare l’amore danno gli stessi risultati. Le ricercatrici sono partite da uno studio sulle endorfine. Prodotte dall’ipofisi del cervello, questi neurotrasmettitori hanno proprietà analgesiche e sono in grado di procurare uno stato di euforia più o meno intenso a seconda della quantità rilasciata. Un rilascio intenso di endorfine è riscontrato durante una corsa, con il cosiddetto “runner’s high”, lo sballo del corridore. Molti atleti durante una pratica sportiva prolungata ne rilasciano in grande quantità. Correre insieme può essere allora l’ideale per una relazione soddisfacente sotto tutti i punti di vista.

Restando sempre nel campo dell’ipofisi, parliamo dell’ossitocina, il cosiddetto “ormone dell’amore“. Questo ha molti usi tra i quali quello di rilassare e agevolare la contrazione dei muscoli. Secondo una ricerca condotta da David Yeomans, della Stanford University, l’ossitocina sarebbe un antidolorifico naturale che aiuta a ridurre il dolore del corpo. Dopo un’intensa sessione di corsa, per distendere i propri muscoli non c’è niente di meglio che recuperare l’energie con il proprio partner accanto e aspettare che l’ipofisi faccia il suo lavoro.

Immagine via Flickr