La dieta del limone disintossica e sgonfia la pancia

La dieta del limone disintossica e sgonfia la pancia

La dieta del limone è diventata famosa grazie alle celebrities (come Madonna, Brad Pitt e Gwyneth Paltrow) che ne hanno decantato i benefici, ha la qualità di essere disintossicante e rapida.

A idearla, negli anni ’70, il naturopata americano Stanley Burroughs ma, nonostante il passare del tempo, continua a riscuotere consensi.
Vediamo insieme perchè.
dieta limone
E’ perfetta per drenare i liquidi in eccesso e sgonfiarsi, ma non solo, aiuta a espellere tossine e a fortificare il sistema immunitario. Particolarmente consigliata, quindi, in primavera e in autunno.

I benefici del limone (e della vitamina C), in generale, sono tanti: disinfetta e regolarizza il transito intestinale, controlla l’acidità dei tessuti e in particolare l’acidità dell’urina, contribuisce a prevenire cistiti, prostatiti, calcolosi vescicale.

Da non dimenticare come nutriente nel condimento di insalate e di alimenti cotti, su questi ultimi blocca l’azione di perossidi e altre molecole dannose alla salute dell’intestino, sprigionate durante la cottura.

Ma in cosa consiste la dieta del limone? Ecco un esempio di alimentazione tipo da seguire per pochi giorni:

– Appena svegli: un bicchiere di limonata (meglio assumerla con una cannuccia, l’acido potrebbe corrodere lo smalto dei denti)
– Colazione: macedonia
– Spuntino: limonata, una banana, una manciata di semi di zucca
– Pranzo: insalata di fagioli o lenticchie lessi condita con un cucchiaino d’olio e succo di limone
– Merenda: limonata, verdure crude
– Cena: pesce magro alla griglia con verdure lesse
– Dopo cena: un bicchiere di limonata tiepida

Altrimenti, una variante valida, può essere quella di assumere 1 limone la mattina frullato con un po’ di acqua (anche in questo caso con una cannuccia, onde evitare che l’acido corroda lo smalto dei denti). Addirittura se il limone è privo di elementi chimici, si può mangiare anche la buccia. Puoi provare per qualche giorno e vedere come risponde il tuo fisico.

Questo ovviamente in generale, è sempre opportuno consultare un medico specializzato e farsi prescrivere il giusto regime alimentare da seguire, senza improvvisare. “ll semidigiuno, protratto a lungo, fa male, meglio ricordarsene” – ha spiegato, ad Ok Salute, il dietologo Nicola Sorrentino, professore a contratto di dietologia in associazione alla crenoterapia all’Università degli Studi di Pavia – aggiungendo – “Il regime è sbilanciato, non apporta i giusti componenti nutritivi. Il programma per dimagrire, in particolare, è da escludere per chi soffre di diabete e in linea generale a tutti coloro che non godono di una perfetta forma fisica”.

Prima di partire con un regime ferreo puoi provare la dieta del limone per 24 ore, perfetta se vuoi arrivare a un appuntamento con la pancia meno gonfia o se desideri rimetterti in sesto dopo qualche abbuffata, oppure, il più classico dei rimedi: un bicchiere di acqua calda la mattina, a digiuno, con spremuto mezzo limone per bilanciare il PH, rafforzare il sistema immunitario e stimolare la diuresi.