Come riconoscere i dolori muscolari dopo la corsa

Come riconoscere i dolori muscolari dopo la corsa

Un runner esperto è sempre capace, grazie all’esperienza, di riconoscere quando i dolori muscolari che prova durante o dopo un allenamento sono dovuti all’acido lattico oppure sono più seri. Chi invece ha iniziato da poco a praticare questo sport, rischia di non saper riconoscere un dolore che preannuncia un infortunio e che richiede un periodo di riposo.

I principali dolori muscolari a cui si va incontro praticando running si dividono in base al momento in cui si provano: durante o dopo la corsa.

Se il dolore insorge dopo che stai correndo da almeno 15 chilometri, ad esempio, e colpisce entrambe le gambe con un’intensità non eccessiva, probabilmente è un semplice affaticamento. È un tipo di problema a cui vanno incontro i runner abituati a correre in pianura quando cambiano tipo di percorso. Se dovesse capitarti, ti basterà fermarti per cinque minuti, fare un po’ di stretching, e non forzare la corsa come sei abituato a fare sui tuoi percorsi abituali.

Quando invece il dolore si manifesta in modo ben localizzato, all’improvviso, attraverso fitte intense, allora è il caso di fermarsi. Se riesci ad evitare di fare forza sulla gamba colpita, facendoti aiutare da qualcuno, meglio, altrimenti cammina lentamente. Se il dolore persiste anche il giorno successivo probabilmente sei incappato in uno stiramento o, peggio, in uno strappo.

Se sei un corridore over 50, invece, esiste sempre il rischio di incorrere nella sindrome cronica del tricipite surale: dolori che solitamente si manifestano sempre in un punto specifico e con una certa frequenza, anche se quasi sempre le ecografie escludono lesioni muscolari.

Ci sono poi i dolori che si provano dopo la corsa: il più classico è quello che provi dopo un paio d’ore dalla fine dell’allenamento. Presenta rigidità, e si riduce rapidamente man a mano che riprendi a camminare dopo essere stato fermo per un po’. Non è un affaticamento vero e proprio, ma semplicemente un effetto di un allenamento in cui hai messo più intensità del solito. Se invece il dolore peggiora ed è localizzato in un punto specifico devi andare a farti visitare da uno specialista, perché potrebbe esserci un danno muscolare.

Immagine: Copertina