I donatori di sangue svedesi ricevono un sms ogni volta che salvano una vita

I donatori di sangue svedesi ricevono un sms ogni volta che salvano una vita

Nonostante la loro sia un’iniziativa vitale e contribuisca ogni giorno a salvare innumerevoli vite, i donatori di sangue e plasma stanno diminuendo in tutto il mondo.

È un problema serio che necessita di iniziative di sensibilizzazione mirate, perché la mancanza di donatori sta rendendo sempre più difficile reperire quantità sufficienti di determinati gruppi sanguigni.

Per affrontare la questione, in Svezia è stata lanciata una nuova iniziativa che mira a coinvolgere ancora di più i donatori: ogni volta che contribuiranno a salvare una vita, verrà loro inviato un sms di ringraziamento.

sangue

Un’iniziativa apparentemente semplice, ma che si spera possa avere un impatto sempre più incisivo.

Karolina Blom Wiberg, responsabile del servizio donatori di Stoccolma, ha dichiarato che negli ultimi anni l’intento delle istituzioni è stato quello di rendere, in tutti i modi possibili, i donatori consapevoli della propria importanza.

“Volevamo dare loro un feedback sul loro impegno, e crediamo di aver trovato il modo migliore per farlo.” Attraverso questi sms, quindi, i donatori sarebbero più motivati a proseguire nelle donazioni e coinvolgere altre persone.

In realtà l’iniziativa era partita circa tre anni fa, circoscritta in principio ai centri di raccolta sangue di Stoccolma. Ma ormai è una procedura stabile in tutto il paese, e molte altre nazioni potrebbero e dovrebbero seguirne l’esempio.I dati italiani sulla diminuzione delle donazioni di sangue sono preoccupanti, e recentemente il direttore dell’Avis di Milano ha lanciato l’allarme. Ma è un problema che riguarda tutto il mondo sviluppato, e sono soprattutto le nuove generazioni a mancare all’appello.

L’unica soluzione per rendere cosciente l’opinione pubblica sono le campagne di sensibilizzazione e le iniziative simili a quella messa in atto in Svezia.

Un sistema diretto e semplice per far capire quanto la generosità dei singoli sia in grado di cambiare la vita agli altri.

Foto via Flickr | Twitter