I film più belli che hanno Marte come protagonista

I film più belli che hanno Marte come protagonista

La fantascienza è un genere sterminato come lo spazio dove è ambientata. In occasione dell’uscita di Sopravvissuto – The Martian abbiamo deciso di affrontare un suo sottogenere: i film ambientati su Marte o che vedono il pianeta rosso come protagonista.

Anche in questo sottogenere le scelte sono davvero tante, ma le nostre si sono concentrate su 5, le più rappresentative di epoche diverse.

Si è parlato tanto in questi ultimi mesi di Marte, dalla spedizione Mars One ai test della NASA sulla Luna per prepararsi al viaggio più lungo verso il pianeta rosso. È arrivato il tempo di sognare a occhi aperti.

Un matrimonio interplanetario

Questo cortometraggio muto del 1910 è il primo film che vede Marte come protagonista. Ad onor di cronaca il primo in assoluto sarebbe A Message from Mars di sette anni prima, ma la pellicola originale è andata perduta. In “un matrimonio interplanetario” di Nobelli viene trattato in forma di commedia l’amore tra un terrestre e una marziana che si danno appuntamento sulla luna per sposarsi. È un film romantico, ingenuo e datato, ma segna l’esordio assoluto del cinema italiano nel genere fantascientifico.

La guerra dei mondi

Nel 1953 esce questo film divenuto presto cult diretto da Byron Haskin tratto dal romanzo di H.G.Welles di fine Ottocento. Ha vinto l’Oscar per gli effetti speciali ed è stato fatto anche un remake nel 2005 diretto da Spielberg. I marziani, immaginati con un occhio solo e tanti arti, hanno deciso di invadere la terra, ritenuta il luogo più abitabile del sistema solare. Oggi appare datato, a vedere attentamente gli ufo in volo si possono scorgere i fili, ma rimane un classico della fantascienza d’autore e la sua visione è obbligatoria per tutti gli amanti del genere.

Atto di Forza

Spostiamoci negli anni 90, periodo d’oro in cui la fantascienza torna al cinema sbancando i botteghini. Questo film di Paul Verhoeven con Arnold Schwarzenegger e Sharon Stone è tratto dal bellissimo racconto Memoria totale di Philip K. Dick. A differenza del racconto il film si concentra più sull’aspetto action, con il mastodontico Arnold nei panni di un Ercole del futuro, l’operaio Doug Quaid, che nel 2084 decide di compiere un viaggio su Marte rivolgendosi a un’agenzia specializzata in “turismo mentale”. Ma durante film, pieno di colpi di scena, Doug scopre di essere già stato lì.

Mars Attacks!

Ovviamente non poteva mancare lui, uno dei migliori film di Tim Burton. I marziani invadono la terra, sono piccoli, repellenti e cattivissimi. Nessun terrestre è preparato a fronteggiarli, ci proverà un trio sconclusionato composto da un bambino, una nonna e un ex pugile. È un’irresistibile presa in giro, bonaria, dei film di fantascienza degli anni ’50. Ci sono numerosi attori che compaiono nel film anche soltanto per un cameo. Indimenticabile Jack Nicholson nei panni del presidente americano.

Sopravvissuto

Tratto dal romanzo L’uomo di Marte di Andy Weir, Sopravvissuto è diretto da Ridley Scott uno che di fantascienza ci capisce e anche molto, visti i bellissimi Alien, Blade Runner e Prometheus. Uscirà nelle sale italiane il primo ottobre. La trama è da brividi: durante una spedizione su Marte l’equipaggio della navicella Ares 3 rimane vittima di una tempesta di sabbia. Decidono di fare ritorno sulla Terra ma l’astronauta Mark Watney, Matt Damon, rimane indietro e resta sul pianeta. La ricostruzione ambientale di Marte è perfetta, ha supervisionato il tutto James L. Green direttore della Planetary Sciene Division della Nasa, consulente scientifico del film.

Immagine tratta da Sopravvissuto