Allenare la forza di volontà è possibile, ecco come

Allenare la forza di volontà è possibile, ecco come

Roy Baumeister è un famoso psicologo sociale americano che recentemente ha pubblicato, con la collaborazione dello scrittore John Tierney, un libro intitolato Willpower: Rediscovering Our Greatest Strength: un libro di self-help in cui spiega come allenare e incrementare la propria forza di volontà e il proprio autocontrollo.

Quello di Baumeister e Tierney, però, non è il solito libro di mental coaching pieno di consigli e accorgimenti teorici per migliorare la propria vita, ma un volume che accompagna la teoria con osservazioni scientifiche.

“La forza di volontà,” ha spiegato Baumeister, “è la capacità di trattenere i nostri impulsi, di resistere alla tentazione. Fare ciò che è giusto e buono per noi nel lungo periodo, e non subire il fascino dell’appagamento immediato. È un fattore centrale della civiltà, ed è quello che ci differenzia dagli animali.”

E non solo: secondo alcuni studi, allenare e migliorare la nostra capacità di resistere alle debolezze e indirizzare il nostro comportamento ci rende più sani e felici, al contrario delle normali credenze circa il potere della libertà.

Secondo una ricerca condotta negli anni ’60 dal sociologo Walter Mischel, e confermata recentemente da uno studio a lungo termine portato avanti in Nuova Zelanda, i soggetti che dimostrano una scarsa capacità di sapersi dare dei limiti e rispettare i propri propositi hanno molte più probabilità di avere un reddito basso, di essere in sovrappeso, e di non saper mantenere relazioni stabili.

Commentando i risultati di queste ricerche, e integrandoli con le proprie, Baumeister è arrivato a sostenere che, nel determinare il successo, la forza di volontà è molto più importante del talento, dell’estrazione sociale o dell’intelligenza.

La sua intuizione, però, è stata quella di individuare la forza di volontà come una caratteristica migliorabile: una specie di muscolo morale.

Anche i piccoli gesti, come mantenere una buona postura o fare piccole rinunce alimentari possono incrementare il nostro livello di volontà. Baumeister consiglia di imparare a riconoscere i segnali che ci indicano come in certi momenti la nostra volontà stia cedendo, e di non accumulare troppi obiettivi inutili.

Ma il consiglio che Baumeister ritiene di fondamentale importanza, è quello di pianificare le proprie azioni e i propri impegni: “le persone con una scarsa forza di volontà, la usano perlopiù per uscire dai problemi. Le persone con una grande forza di volontà, la utilizzano per non crearsi dei problemi.”

Immagine via Flickr