Per quale motivo alcune persone sono permalose e altre no?

Per quale motivo alcune persone sono permalose e altre no?

Le relazioni personali spesso sono complicate dalla comunicazione: esistono persone molto suscettibili con cui è difficile avere a che fare, perché basta un’osservazione sbagliata, magari fatta con le più buone intenzioni, per offenderla. Sono le persone che solitamente definiamo “permalose“.

È rarissimo che le persone permalose ammettano di esserlo: solitamente si trincerano dietro un atteggiamento difensivo scaricando la colpa di tutte le loro impressioni sbagliate sulle persone da cui si sentono attaccate.

Queste reazioni possono anche essere di poco conto, ma in generale alla lunga questo atteggiamento porta ad una difficoltà di comunicazione dovuta al fatto che gli amici o i familiari delle persone permalose non si sentono tranquille e non comunicano liberamente e sinceramente con loro.

Ma da cosa dipende la permalosità? Quali sono i tratti del carattere che rendono le persone permalose? Per lo psicoterapeuta Hervé Magnin tutto è dovuto a quella che definisce la “ipersensibilità narcisistica“.

In pratica le persone permalose sarebbero eccessivamente sensibili alle critiche e ai giudizi altrui, ma soprattutto focalizzate su se stesse, e tendono ad interpretare come attacchi personali anche questioni che le riguardano solo in parte.

Un sintomo importante quindi è l’autostima: anche se reagiscono spesso in modo aggressivo, piccato e tendono ad essere orgogliose, le persone permalose delegano in modo eccessivo l’idea che hanno di sé al pensiero degli altri. E questo avviene perché questi soggetti non hanno di base una buona autostima.

Un secondo sintomo che rende ancora più difficoltosa la condizione di chi è particolarmente suscettibile è la mancanza di rimozione: le persone permalose non riescono a lasciar correre una battuta o un litigio, continuano a pensarci continuamente in base al principio psicologico della ruminazione. E questo fa sì che una piccola questione con il tempo si ingigantisca a dismisura: chi ha a che fare con i permalosi sa benissimo quanto spesso accada di ridiscutere di una questione avvenuta molto tempo prima e di cui magari una persona normale si sarebbe dimenticata dopo poco.

Per riuscire ad attenuare la propria permalosità e poter così avere dei rapporti sociali più tranquilli e sinceri, quindi, i permalosi dovrebbero lavorare sulla loro capacità di lasciar correre questioni che hanno poca rilevanza, ma soprattutto capire che il loro valore non è attribuibile al giudizio degli altri e che non sono sempre al centro del mondo.

Immagina: Copertina