Perché ci sono così poche parole per descrivere un odore?

Perché ci sono così poche parole per descrivere un odore?

Facciamo un gioco: descrivi una mela. Può essere di norma gialla, verde o rossa. La consistenza è soda e croccante, al gusto dolce e succosa. E l’odore? Che odore ha

Per descrivere un odore le parole che abbiamo a disposizione non sono così dirette come può capitare con i colori, i suoni, le forme o i sapori. Ogni senso ha il proprio lessico, ma quello dell’olfatto è più ristretto: puzzolente, pungente, putrido, stantio, fragrante e poche altre. Il più delle volte quando vogliamo descrivere un profumo ci ricolleghiamo a un altro odore facendo giri di parole.

Alcuni scienziati credono che l’olfatto sia stato relegato a un ruolo marginale, a differenza invece della vista, al centro delle nostre esperienze. Altri studiosi invece parlano dell’impossibilità di descrivere un odore in maniera astratta. Kant ad esempio ha scritto che “si può usare soltanto il paragone, con una similitudine”.

Ma questo problema non riguarda tutte le lingue. Asifa Majid, dell’università olandese di Radboud, ha scoperto che le popolazioni Jahai in Malesia e Maniq in Tailandia hanno molte parole dedicate agli odori.

“Questi termini per loro sono molto importanti”, ha detto Asifa in un’intervista dell’Atlantic: “Anche i bambini piccoli li imparano presto a usare. Fanno parte del loro vocabolario base”.

Un esempio è ltpit che descrive il preciso odore del gatto orsino. Altri termini di queste lingue si riferiscono direttamente all’odore del petrolio, del fumo, di alcune specie di millepiedi e anche del legno del mango.

Per noi non è facile capire cosa vuol dire aver a disposizione un lessico del genere. Quello che questa scoperta ha sfatato è stato il mito che l’olfatto sia universalmente ineffabile. Questo studio cambia completamente prospettiva. Accrescere il lessico dell’olfatto non vuol dire soltanto avere un linguaggio adatto a descrivere, ma un modo di percepire e arricchire il mondo che ci circonda.

Immagine via Flickr