Plantwise, la rete per aiutare gli agricoltori a curare le piante

Plantwise, la rete per aiutare gli agricoltori a curare le piante

Come forse sai, vari settori dell’agricoltura sono da tempo in crisi e necessitano di politiche mirate per garantire i raccolti e il consumo di cibo.

Dietro ci sono problemi legati all’inquinamento e al riscaldamento globale che condizionano il clima e quindi le colture.

foto1

Ultimamente abbiamo parlato, ad esempio, di come le problematiche legate all’ambiente e agli agenti patogeni stiano mettendo a rischio le industrie del caffè e dell’olio d’oliva.

Fortunatamente a quanto pare, però, esistono anche iniziative che aiutano i contadini di tutto il mondo a combattere queste situazioni difficili.

Come ad esempio Plantwise, un progetto web che riunisce una serie di esperti che aiutano i contadini, soprattutto quelli delle aree in via di sviluppo, a fronteggiare gli organismi nocivi, come funghi, batteri, e insetti, che aggrediscono le piante.

È un’iniziativa gestita dall’organizzazione non governativa Cabi, e sostenuta da diverse istituzioni fra cui la Direzione per lo Sviluppo e la Cooperazione del governo svizzero.

La base del programma prevede la realizzazione di piccoli centri per istruire i coltivatori sulla cura delle piante, simili a vere e proprie cliniche, da costruire vicino ai luoghi in cui i piccoli agricoltori lavorano. Così da offrire un supporto diretto in loco. Oltre a questo, poi, esiste un corso per istruire i contadini sulla cura delle loro piantagioni.

foto2_1

La vera rivoluzione del progetto, però, è la possibilità di sfruttare internet per velocizzare la risoluzione dei problemi e fornire un aiuto immediato in ogni parte del mondo. Grazie agli smartphone, infatti, è possibile fotografare una determinata pianta attaccata da un determinato agente patogeno, e ricevere una consulenza immediata.

Come ha spiegato il responsabile del progetto, Pio Wennubst: “Se riusciamo a sviluppare un numero sufficiente di cliniche e queste, in cambio del nostro appoggio, si impegnano a registrare i dati sul campo, riusciamo a monitorare la malattia a livello globale, a vedere come si sposta e a comprenderne le cause.”

Insomma. oltre a favorire la crescita dei terreni agricoli dei paesi in via di sviluppo, Plantwise aiuterebbe anche a migliorare la sicurezza alimentare.
Foto via Flickr | Flickr | Flickr