Rimedi naturali per combattere l’allergia primaverile senza farmaci

Rimedi naturali per combattere l’allergia primaverile senza farmaci

Nonostante la stagione primaverile sia una delle migliori per organizzare gite fuori porta o passeggiare nei parchi senza doversi coprire o sudare troppo, in questo periodo le allergie stagionali sono le più diffuse. Come avevamo visto qualche tempo fa, i sintomi sono sempre molto evidenti: prurito agli occhi, starnuti, disturbi del sonno.

Le allergie sono una risposta immunitaria a una sostanza che per altri può essere del tutto innocua. Questa sostanza—che si tratti di polline o polvere—entra in contatto con le cellule delle membrane mucose di naso, bocca, gola, polmoni, stomaco e intestino e questo stimola il rilascio di istamina, un composto che causa tutti i sintomi associati alle allergie che se pur non gravi, sono sicuramente molto fastidiosi.

Per evitare queste infiammazioni durante la primavera, esistono diversi rimedi pratici molto semplici. Bisogna evitare di guidare con i finestrini aperti, pulire casa più accuratamente, rimuovere tappeti e peluche e informarsi sul calendario dei pollini. Piccole accortezze che se messe insieme risultano molto efficaci.

Più in generale, però, se i sintomi persistono e si vogliono evitare i farmaci, esistono degli antistaminici naturali utili per alleviare le reazioni allergiche. Eccone alcuni.

L’ortica

Questa pianta comune utilizzata molto nella medicina naturale, può essere declinata come un antistaminico naturale. Secondo uno studio, infatti, il 58% dei pazienti che ha assunto delle compresse di 300 mg di ortica liofilizzata ha confermato la riduzione dei sintomi. Tra l’altro, è facilmente reperibile in erboristeria.

allergia 2-min

La quercetina

La quercetina è un antiossidante naturale che si trova in diversi alimenti, come mele, olive, cipolle e frutti di bosco. Secondo diversi studi è molto efficace per ridurre le infiammazioni delle vie respiratorie. Per assumerla, quindi, si possono sia comprare delle compresse sia inserire nella propria dieta alimenti saturi di questo elemento.

La bromelina

La bromelina è un composto che si trova soprattutto nell’ananas, ma si può trovare anche in forma di supplemento. Uno studio suggerisce di assumerne tra i 400-500 mg per tre volte al giorno, sempre per prevenire le infiammazioni associate alle allergie.

allergia-min

La vitamina C

Infine, una vitamina molto diffusa e facilmente reperibile. Si trova nei kiwi e negli agrumi, ma anche in molti altri tipi di frutta e verdure. Senza contare che può essere assunta anche tramite degli integratori. Gli esperti consigliano di assumerne almeno 2 grammi al giorno in modo tale da combattere con efficacia soprattutto i disturbi derivanti dalle vie respiratorie ostruite dal muco.

allergia 4-min

Immagini via Flickr|Copertina1 | 2 | 3 |