I segnali all'interno di una relazione che ti suggeriscono che durerà

I segnali all'interno di una relazione che ti suggeriscono che durerà

Ogni volta pensiamo che sarà per sempre. Quando la relazione è “seria” pensiamo sia quella “giusta”. E il nostro investimento affettivo è direttamente proporzionale allo stare male quando finisce. Tutti vorremmo vivere le storie d’amore di D’Annunzio e Duse, di Chagall e Bella, di Monet e Camille. Ma come si fa?

Puntare su una relazione duratura è un po’ come scommettere al casinò. Non lo sai subito se durerà, e per stabilirlo ti affidi alla tua esperienza e a qualche indizio. Indizi parziali, che inizialmente possono rivelarsi affidabili, ma poi no.

C’è una formula segreta per sapere se staremo insieme per sempre? Così come abbiamo una formula matematica che ci spiega quando smettere di cercare il principe azzurro ne abbiamo un’altra per stare bene con il nostro partner ogni giorno?

La scienza ci viene incontro quando una storia finisce, allo stesso modo può darci una mano al contrario.

In un articolo pubblicato sul TIME e un altro su INSIDER, le terapiste Kimberly Hershenson e Monique Honaman hanno spiegato quali sono i segnali all’interno di una relazione che ci dicono che stiamo costruendo qualcosa di molto importante.

Fidarsi l’uno dell’altra

È bellissimo quando qualcuno ci dà fiducia e si apre a noi. “È sempre molto difficile mostrarsi fragili e condividere i propri problemi con gli altri”, dice Hershenson: “Per questo quando il partner lo fa è fondamentale non rompere questo legame”. In una relazione la “fiducia è tutto”, si sente spesso dire. Ed è vero. Se all’interno di un rapporto ti senti abbastanza a tuo agio da far sapere all’altro cosa ti fa star male, il legame ne gioverà e si farà più solido.

Sostenersi a vicenda

Il “mondo fuori” può essere molto brutto. Ma è bello sapere di poter contare su una persona che, ogni volta, è lì al tuo fianco. Sapere che dall’altra parte c’è una persona che crede nei tuoi sogni e ti sta a sentire sempre, quando hai bisogno di sfogarti, ma non solo. Che ti chiede se ci sono problemi anche quando non li condividi subito. È il mostrarsi completamente presente e disponibile che fa la differenza.

relazione_coppia_segnali_fiducia_1

Considerarsi entrambi responsabili

Una relazione di coppia vuol dire sì essere dolci e gentili, ma anche fermi in alcune situazioni. Non bisogna aver paura di dirsi la verità. Il basso profilo non è la strada per la felicità. Bisogna sapere quando è il momento di “scuotere” il tuo partner in un momento di difficoltà, anche con vigore. “Se sei arrabbiato per qualcosa che ti ha fatto parlane senza metterti sulla difensiva. Non temere di riconoscere una tua responsabilità e discuti apertamente su quello che potresti fare in futuro”. Se si ammette presto di essere in torto si riduce il tempo di tensione e si evita di logorare il legame.

Accettarsi per quello che siamo

Pensare di cambiare una persona è deleterio per una relazione. Le persone non cambiano per amore, non succede per magia. Possono correggere cattive abitudini, ma a lungo andare potrebbero ripresentarsi. Molte persone pensano che dopo il matrimonio ad esempio avvenga il cambiamento completo, la simbiosi perfetta. Ma non è così. Accettarsi nel complesso, senza essere ossessionati da un tratto del partner, può fare invece la differenza. A volte, nelle situazioni più fastidiose, è più semplice e sano alzare le spalle e non pensarci troppo.

relazione_coppia_segnali_fiducia_2

Mostrarsi fisicamente il proprio amore

Le parole hanno una grande responsabilità per la durata del rapporto, ma anche i gesti sono importanti. Non parliamo soltanto di sesso. I gesti d’amore, piccoli, sono la chiave per la felicità. Negli anni quella parte di noi può essersi addormentata, per questo il consiglio è quello di rendere i gesti una routine. Un bacio al rientro a casa, un abbraccio prima di separarsi per andare a lavorare, tenersi la mano quando fate insieme le commissioni. Piccole manifestazione d’amore che possono fare davvero la differenza.

Immagini | Copertina | 1 | 2