Il sudore trasmette messaggi emotivi e ci aiuta a capirci di più

Il sudore trasmette messaggi emotivi e ci aiuta a capirci di più

Quando pensiamo all’olfatto non gli diamo il peso che merita. È il senso che ricolleghiamo di più al nostro essere animale, e la sua utilità la diamo spesso per scontata.

Per capire invece quanto sia necessario questo senso ogni istante della nostra vita, può venirci in aiuto una serie di esperimenti che ha per soggetto il sudore. Non ci credi? Vediamoli insieme.

Queste le premesse: tutti sudiamo, chi più o chi meno, in determinate circostanze. Quando mangi qualcosa di molto piccante, quando hai paura, provi imbarazzo o ansia. Il sudore però, secondo alcuni scienziati, sarebbe in grado anche di rivelare qualcos’altro.

In un esperimento condotto dall’Università di Utrecht alcuni ricercatori hanno raccolto 10 campioni di sudore provenienti da altrettanti uomini che stavano vedendo video proiettati apposta per evocare in loro sentimenti di paura e di disgusto. Per evitare qualunque altra contaminazione olfattiva i volontari avevano accettato di astenersi dal consumare cibi dall’odore forte, alcol, fumo e praticare troppo sport nei giorni antecedenti all’esperimento.

Poi è stato chiesto a 36 donne se erano in grado di stabilire quali fossero i segnali emotivi contenuti nei campioni di sudore. I ricercatori hanno notato che quando le donne odoravano i campioni raccolti in situazioni di paura facevano un’espressione spaventata. Allo stesso modo, con i campioni di disgusto la loro faccia assumeva un’espressione di ribrezzo. Le espressioni facciali erano indipendenti dalla percezione soggettiva dell’odore. La loro faccia addirittura contraddiceva il loro giudizio quando definivano l’odore dolciastro o piacevole.

Secondo questi ricercatori il sudore sarebbe quindi una trasmissione di uno stato emotivo naturale da una persona all’altra.

Altro esperimento ancora più incredibile è stato condotto da psicologi e neuroscienziati tedeschi. Alcune donne, mentre odoravano il sudore raccolto da uomini in ansia che stavano per partecipare a un corso di scalata, sono state letteralmente aiutate a prendere decisioni rischiose, dopo aver perso molto tempo

Non che il sudore avesse fatto cambiare loro opinione, ma che fosse stato in grado di comunicare informazioni decisive sulle loro condizioni mentali.

Da questi due esperimenti si deduce che sono gli odori degli altri che ci aiutano a volte a capire meglio il nostro ambiente. Come se l’olfatto non fosse soltanto una questione di puzza o profumo, una questione di naso, ma un senso molto più complesso in grado di farci vedere qualcosa di noi.

Immagine via Flickr