Supercibi da coltivare in vaso o in giardino: dalle bacche di Goji al daikon

Supercibi da coltivare in vaso o in giardino: dalle bacche di Goji al daikon

Siamo tutti un po’ ossessionati dai cosiddetti supercibi, ovvero quelli che contengono tantissimi nutrienti, sono di origine vegetale e fanno benissimo alla salute, spesso acquistarli, però, implica una spesa notevole. Se hai la possibilità di coltivare un piccolo orto, scoprirai quanto sia semplice avere questi alimenti direttamente dalla terra alla tavola, senza eccessivo sforzo. Tranquillo, basta anche qualche vaso per poter avere ogni giorno almeno uno dei tuoi super alimenti preferiti a tavola.

Vediamo quali coltivare e soprattutto come.

BACCHE DI GOJI – Ritenute miracolose per il loro alto contenuto di antiossidanti, sono originarie del Tibet, ma è possibile acquistarne delle piantine nei vivai e provare a vedere se, anche senza l’aria purissima dell’Himalaya riesce a dare i suoi incredibili frutti.

CURCUMA – È una spezia dalle incredibili proprietà antinfiammatorie e a dispetto di molte altre, delicata nel suo gusto. La trovi nei vivai, spesso viene venduta come pianta ornamentale, oppure sottoforma di radici fresche da piantare in vaso.

ZENZEROPuoi coltivare questa pianta erbacea, originaria dell’Estremo Oriente anche in casa, in un normale vaso. Prendi una radice fresca, possibilmente già germogliata e tieni la piantina in un punto soleggiato. Le virtù dello zenzero sono tantissime:  migliora la digestione, è antinfiammatorio, controlla il diabete, allevia la nausea, calma il  mal di testa e il raffreddore.

AVOCADOVersatile in cucina e ricco di nutrienti, soprattutto grassi buoni che fanno bene all’organismo. Anche se le sue origini sono esotiche viene coltivato anche in Italia, principalmente in Sicilia. Se compri un avocado, conservane il seme e prova a piantarlo in un vaso, se le condizioni climatiche sono adatte, potrebbe crescere una bellissima pianta direttamente sul tuo terrazzo.

TOPINAMBUR – Molto simili alle patate, si mangiano anche crudi e sono ricchi di ferro, potassio e vitamina A. Detto anche rapa tedesca, questo tubero si può acquistare dal fruttivendolo e piantarlo in un vaso preferibilmente da gennaio a marzo. Perfetto per chi è a dieta, il topinambur contiene l‘inulina, una molecola nutritiva dalle eccellenti proprietà.

DAIKON – È uno degli ortaggi più amati nella cucina orientale, decisamente meno conosciuto in quella occidentale. La sua caratteristica principale? Le proprietà drenanti. Puoi coltivarne i germogli da marzo a ottobre o seminarlo.

CAVOLO ROSSO – Il cavolo rosso, o cavolo cappuccio rosso, è un ortaggio ricco di sali minerali, vitamina C e betacarotene. La coltivazione è consigliata a chi possiede un orto o un giardino, perché predilige i luoghi soleggiati e terreni umidi. Il periodo più indicato è tra febbraio e aprile, gli ortaggi dovrebbero essere raccolti da agosto a settembre.