Le tecniche giapponesi che ti aiutano a combattere lo stress

Le tecniche giapponesi che ti aiutano a combattere lo stress

Nel mondo contemporaneo, lo stress si è trasformato in un vero e proprio disturbo generale: sono innumerevoli le persone che ne soffrono, a causa dei ritmi lavorativi e del peso delle responsabilità quotidiane. In Giappone il problema dello stress è veramente considerevole, ma da tempo immemore esistono delle tecniche in grado di combatterlo.

[advertise id=”hello-amazon”]

Sono tre antiche vie di guarigione, basate sulla fisiologia, sul contatto con la natura, e sui flussi energetici. Alla base di ognuna, c’è il riequilibrio dell’energia biologica e mentale. Vediamo in che modo agiscono su di noi.

Jin Shin Jyutsu

Secondo la filosofia medica tradizionale che prende il nome di Jin Shin Jyutsu, tutti i punti del corpo sono interconnessi fra loro, e ogni punto ha un riflesso diretto nelle dita e nei palmi delle mani. Massaggiando le mani con le tecniche tramandate da questa scuola di pensiero, è possibile riattivare o rilassare il corpo. Affidandosi a un maestro del Jin Shin Jyutsu, sarà possibile ritrovare quell’armonia bioenergetica che consente non solo di alleviare lo stress, ma di consolidare un equilibrio in grado di farti affrontare i problemi con meno ansia.

Shinrin-Yoku

Letteralmente questa espressione giapponese significa “bagno nella foresta“. Questa tecnica, infatti, è fondata sull’idea che il benessere degli esseri umani sia strettamente legato alla componente naturale, e al contatto con l’ambiente.

Da un punto di vista superficiale, questa filosofia giapponese sembra semplice ma in realtà è una ristrutturazione sensoriale vera e propria. I maestri Shinrin-Yoku insegnano ai propri pazienti a immergersi nella natura, a riattivare i cinque sensi mentre si trovano immersi nel verde di un bosco o sulle rive di un lago.

Saper riconoscere i profumi, saggiare la consistenza di un albero col tatto: attraverso questa tecnica si ricerca un equilibrio con il mondo esterno. Soltanto attraverso l’osmosi con quello che ci circonda, infatti, è possibile trovare la pace interiore.

Reiki

Questa tecnica di guarigione consiste nella riattivazione dei punti energetici del corpo, attraverso l’imposizione delle mani. Favorisce la circolazione energetica verso i punti del nostro corpo che lo necessitano, e alcune delle sue tecniche sono pensate per rilassare e distendere la mente e l’organismo. Il Reiki non è considerato solamente un metodo di guarigione fisiologico, ma anche un modo per adattare la mente al contatto con il corpo. Imparando ad ascoltare i segnali che quest’ultimo ci invia.

Immagini: Copertina