I 10 doppiatori italiani più bravi di sempre e chi hanno doppiato

I 10 doppiatori italiani più bravi di sempre e chi hanno doppiato

In un’intervista Woody Allen ha dichiarato:

Oreste Lionello mi ha reso per anni un attore molto migliore di quanto non fossi veramente. Ci siamo conosciuti personalmente e mi è sempre sembrato un uomo molto amabile e la mia grande popolarità in Italia è in gran parte dovuta a lui.

Chi sono i doppiatori italiani? Il doppiaggio di film, documentari e serie tv in Italia è un’arte. Grazie ai nostri doppiatori possiamo godere della visione di tantissime pellicole che in lingua originale sarebbero sì più fedeli, ma anche più difficili da gustare leggendo i sottotitoli. Tuttavia per i puristi della Settima Arte un film va visto sempre in originale, altrimenti si perde la sua autenticità. Per il momento lasciamo in sospeso il giudizio e ci concentriamo sui doppiatori italiani che hanno reso importante questa professione nel mondo.

La storia del doppiaggio in Italia, i doppiatori italiani

La storia del doppiaggio nasce in Italia negli anni ’30 del ‘900 grazie all’avvento del sonoro. Il primo film ad essere doppiato interamente in lingua italiana è Carcere, diretto da George W. Hill e prodotto dalla Metro-Goldwyn-Mayer. In quel periodo i film avevano la voce doppiata da attori italoamericani ecco perché tutte le prime pellicole doppiate avevano una recitazione con forti accenti americani. Il successo immediato del film doppiato fu dovuto al fatto che una parte consistente della popolazione era analfabeta e non poteva quindi seguire i film sottotitolati. Dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale il doppiaggio in Italia è diventato un’istituzione, favorito anche dal Piano Marshall che stanziò una quota di 800 milioni di dollari per l’acquisto di film americani e il doppiaggio degli stessi.

Abbiamo voluto stilare una lista delle migliori doppiatrici e dei migliori doppiatori italiani con accanto gli attori che hanno doppiato: 10 artisti che sono entrati nella storia delle voci più famose.

La lista dei 10 migliori doppiatori italiani di tutti i tempi

Maria Pia di Meo

Iniziamo con una donna. Da sempre le donne sono meno celebrate dei colleghi maschi, come spesso accade in molti ambienti. Voce storica del nostro cinema, Maria Pia di Meo è nata nel 1939. Ha dato la voce a Meryl Streep, Barbra Streisand, Audrey Hepburn, Julie Andrews, Susan Sarandon, Catherine Deneuve e molte altre. Attiva anche nel cinema d’animazione Disney, dando la voce alla principessa Aurora ne La bella addormentata nel bosco, ad Anita Radcliff ne La carica dei cento e uno. Il personaggio più amato secondo noi è Mary Poppins a cui ha prestato la sua voce dalle sfumature dolci e ferme. Indimenticabile. La preferita per Maria Pia di Meo? In un’intervista ha ribadito: “Meryl Streep è la mia preferita. Ho avuto anche l’enorme piacere di conoscerla di persona. La trovo straordinaria, perché ogni volta lei è diversa, ogni volta cambia – l’ho detto mille volte – è come scrisse Pirandello: uno e centomila.”

Oreste Lionello

Scomparso nel 2009, ha lasciato un vuoto enorme. Ha prestato la voce, oltre a Woody Allen, anche a Charlie Chaplin nel ridoppiaggio del 1972 del film Il grande dittatore, a Groucho Marx in La guerra lampo dei Fratelli Marx, a Gene Wilder in Frankenstein Junior di Mel Brooks, a Dick Van Dyke in Mary Poppins. Nonché ai personaggi Disney Topolino e Paperino. Insomma ha plasmato il nostro immaginario cinematografico sonoro degli ultimi 50 anni.

Francesco Pannofino

Lo ricordiamo come attore nella serie tv e film Boris. Il suo personaggio del regista agitato, Renè Ferretti, è intramontabile. Francesco Pannofino però ha doppiato numerosi attori, i più famosi sono: George Clooney, Denzel Washington, Kurt Russell, Antonio Banderas, Mickey Rourke, Tom Hanks, Daniel Day-Lewis. Sua la voce di Tom Hanks in Forrest Gump, di Daniel Day-Lewis in L’età dell’innocenza, Gangs of New York, Il petroliere e di George Clooney in tutti i suoi ultimi film.
In un recente intervista Pannofino ha detto che il personaggio più complicato che ha doppiato è stato Forrest Gump. “Prima di tutto perché non avevo l’esperienza che ho adesso, ma soprattutto perché quel personaggio nella versione originale aveva due peculiarità forti: parlava con un handicap fisico e contemporaneamente con l’accento dell’Alabama. È difficile riportarlo in italiano, come lo fai? Non puoi scegliere un dialetto, te lo immagini Forrest Gump che parla in genovese?”. Con questa interpretazione, Pannofino, ha dato vita a un personaggio riconoscibile e di grande effetto. Una grande prova d’attore.

Ferruccio Amendola

E’ la voce ufficiale di Robert De Niro, Sylvester Stallone, Dustin Hoffman e Tomas Milian. Ha anche prestato la voce ad Al Pacino e Bill Cosby. E’ stato nel cuore di tante persone e la sua è una figura molto amata, ancora adesso a tanti anni dalla morte (ci ha lasciati nel 2001). Amendola sosteneva che “un buon doppiatore deve rinunciare all’idea di interpretare il ruolo che gli viene affidato, perché è già stato recitato da un altro. Il suo compito è diverso, chi dà la voce a una star del cinema deve capire quello che l’attore ha voluto dire, in qualunque lingua”. Questo spiega molto delle sua personalità: un vero maestro in grado di essere umile nei confronti del suo personaggio. Una delle interpretazioni più significative è quella del protagonista di Taxi Driver, Travis Bickle. “Ma dici a me?” Ecco la scena completa.

Tonino Accolla

È noto per aver dato la voce a Mickey Rourke, Tom Hanks, Kenneth Branagh, a Eddie Murphy in tutte le sue interpretazioni fino al 2009 e, come molti sanno, a Homer Simpson nelle prime 23 stagioni della serie animata I Simpson. Nonostante i problemi di salute a causa di un brutto male e il conseguente cambio di voce, il doppiatore ha lottato fino alla fine con professionalità, per restituire ai fan il miglior Homer Simpson possibile. Per noi è indimenticabile anche in Harry, ti presento Sally dove ha prestato la voce a Billy Crystal, il protagonista insieme a Meg Ryan di una bellissima storia d’amore.
Una voce elastica, in grado di doppiare Jim Carrey nei suoi film comici (ad esempio Ace Ventura). A Christian Bale l’ha prestata in L’uomo senza sonno. Innumerevoli le sue interpretazioni anche se ci ha lasciato a soli 60 anni.

Rosetta Calavetta

Morta qualche anno fa, nel 1993, è stata una personalità di spicco del doppiaggio, con grandi doti che le sono servite per diventare la doppiatrice ufficiale della più grande stella di Hollywood: Marilyn Monroe. Le più famose dive sono state doppiate da lei: Ava Gardner, Kim Novak, Angela Lansbury, Anita Ekberg, Gina Lollobrigida, Sophia Loren. Un grande onore per Rosetta che in quasi 60 anni di attività, è diventata una delle voci più note. La sua voce ci riporta alla nostra infanzia, come non ricordarsi della dolcissima Biancaneve e della cattivissima Crudelia De Mon ne La carica dei 101? Ha definito con questi due personaggi, opposti nelle loro caratteristiche, una variopinta personalità vocale.

Giancarlo Giannini

Un grande attore oltre che un grande doppiatore, che ha interpretato molti film in un’ampia gamma di personaggi: protagonista di commedie all’italiana e di pellicole drammatiche, ha utilizzato con disinvoltura anche numerosi dialetti. Come doppiatore ha prestato la voce a Al Pacino in Quel pomeriggio di un giorno da cani, Carlito’s Way e Ocean’s Thirteen, ma anche Dustin Hoffman ne Il maratoneta e Jack Nicholson in Professione: reporter, Shining e Batman. A tal proposito come non citare la sua interpretazione di Jack Torrance in Shining per cui ha ricevuto persino una lettera firmata dallo stesso regista Stanley Kubrick in cui veniva elogiato per il suo lavoro di doppiaggio.
Noi lo vogliamo ricordare anche in due film molto importanti dell’immenso Luchino Visconti: La caduta degli dei e Ludwig. Giannini prestava la voce all’attore simbolo di Visconti, Helmut Berger, attore che fu legato al regista da una lunga relazione affettiva. Giancarlo Giannini è stato candidato al premio Oscar come miglior attore nel 1977 per la sua interpretazione in Pasqualino Settebellezze di Lina Wertmüller. La regista ha voluto spesso Giannini nei suoi film. Una delle sue interpretazioni rimaste scolpite nella nostra memoria è quella di Gennarino Carunchio in Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto, insieme alla splendida Mariangela Melato.

Giuppy Izzo

Doppiatrice di lungo corso, proveniente da una famiglia di doppiatori, Giuppy Izzo ha doppiato alcune delle più grandi attrice americane: Rachel Weisz, Renée Zellweger ne Il diario di Bridget Jones, Halle Berry nella saga degli X-Men, Jennifer Connelly in A Beautiful Mind, Hulk, American Pastoral e La verità è che non gli piaci abbastanza. Ma anche Olivia Wilde in Cambio vita, Kate Winslet in L’amore non va in vacanza e Nicole Kidman in My Life – Questa mia vita. Questi sono solo alcune delle attrici che ha doppiato. Noi la vogliamo ricordare anche per aver doppiato un personaggio delle serie tv che rimarrà per sempre nei nostri cuori:  Joyce Byers, alias Winona Ryder, in tutte le stagioni della serie TV Stranger Things.
La Izzo ha raccontato anche di quella volta in cui per ricreare le vibrazioni e il tono di Rachel Weisz durante le scene d’azione nel film Il nemico alle porte, ha dovuto recitare in ginocchio e stesa a terra: “L’obiettivo era di non tradire l’originale. Capita di muoversi molto, di fare dei piccoli saltelli per aiutarsi quando, per esempio, l’attore ha corso o ha il fiatone. Ovviamente bisogna trovare la giusta misura perché in sala non possiamo fare rumori altrimenti verrebbero registrati.”

Luca Ward

Chissà se Luca Ward sognava di fare il doppiatore a 20 anni quando lavorare come camionista. Fu un incontro a cambiargli la vita: quello con Pino Locchi, la voce storica di Sean Connery, che lo iniziò al lavoro di doppiatore. Forse Luca Ward era un predestinato perché nato da una famiglia dedita da lungo corso al doppiaggio. I più lo ricorderanno per essere stato la voce di Russell Crowe ne Il Gladiatore, il film di Ridley Scott, ma gli attori doppiati sono infiniti… Pierce Brosnan, Samuel L. Jackson, Keanu Reeves, Antonio Banderas, Hugh Grant, Kevin Bacon, Kevin Costner, Robert Downey Jr., Richard Gere ecc.

Monica Ward

Sorella del sopracitato Luca, è nota soprattutto per aver prestato la voce al personaggio di Lisa de I Simpson. Ha lavorato molto per i film d’animazione. Per la Disney ha doppiato il personaggio di Cenerentola e anche il personaggio di Alice, protagonista di Alice nel Paese delle meraviglie. Sempre in ambito di cartoni animati, è Ranma-donna nell’anime Ranma ½. Prestò anche voce a Bulma in alcuni film di Dragon Ball.

Foto cover:

Wikipedia | RALPH GATTI/AFP/Getty Images