50 mila lampadine a forma di steli illuminano il deserto australiano

50 mila lampadine a forma di steli illuminano il deserto australiano

Se ne è parlato a lungo, ma finalmente il grande giorno è arrivato: l’installazione Field of Light è stata inaugurata. L’opera è stata realizzata in Australia, nell’Ayers Rock Resort, il complesso alberghiero situato nel parco nazionale di Uluru, nel nord del paese.

L’Australia è una terra fantastica che spesso è stata la protagonista dei nostri articoli, con le sue notizie stravaganti e i suoi territori estremi. Quest’opera realizzata dall’artista britannico Bruce Munro andrà ad arricchire un paesaggio già incantevole.

Munro ha installato più di 50mila lampadine a forma di stelo che attraverso dei bulbi in cima illuminano la zona. Questi fiori artificiali “sbocciano” non appena cala il buio su Uluru. Per il progetto Bruce è stato aiutato anche dalla compagnia aerea Qantas, che ha trasportato gli steli, pesanti circa 15 tonnellate, per più di 19mila chilometri. Per completare l’opera sono stati necessari oltre 30 voli internazionali e nazionali.

L’opera è stata concepita dall’artista nel 1992 durante una visita nel deserto australiano ed è stata presentata per la prima volta nel 2004 al Victoria & Albert Museum di Londra. Da quel momento l’opera è stata installata in diversi luoghi, come il Messico e gli Stati Uniti ma prima di approdare nel posto che l’aveva ispirata ha dovuto aspettare anni. “Field of Light è un’idea che ho coltivato per molto tempo” ha detto l’artista: “È un simbolo che rappresenta per me le cose belle della vita. E oggi ho finalmente l’onore e il privilegio di portare questa opera proprio nel luogo dove l’ho immaginata la prima volta. Un progetto concepito nel deserto che ritorna nel deserto”.

All’interno della vasta installazione ci sono molti sentieri che guideranno i visitatori. Se hai intenzione di dare un’occhiata ci sono diverse opzioni tra le quali scegliere il proprio tour e alloggio (trovi tutte le informazioni qui.) Field of Light si potrà ammirare fino al 31 marzo 2017.

Immagine via YouTube