Abramović e Salgado in mostra a Parma per raccontare la Natura

Abramović e Salgado in mostra a Parma per raccontare la Natura

Come raccontare la Natura e il suo complesso equilibrio, attraverso l’arte contemporanea? Una mostra dal titolo evocativo, Il Terzo Giorno, che inaugura il 20 aprile 2018 a Palazzo del Governatore di Parma, descrive questo delicato rapporto. L’esposizione è curata da Didi Bozzini e dal Comune di Parma ed è prodotta e organizzata da Arkage. Tra gli sponsor anche BNL Gruppo BNP Paribas.

La mostra rientra negli eventi del Comune di Parma dedicati ai temi dell’ambiente, della sostenibilità e dal rapporto simbiotico uomo-natura. L’esposizione offre un percorso espositivo con oltre 40 artisti, tra cui Marina Abramović e Sebastião Salgado e 115 opere esposte, tra immagini fotografiche, installazioni e dipinti, creati da artisti di fama internazionale.

Spaziando dall’arte povera alla fotografia d’autore, la mostra diventa un racconto per immagini del pianeta Terra, dove l’arte è un mezzo potente per godere della Natura in tutto il suo splendore. Un viaggio poetico e a tratti ruvido, che mostra anche le peripezie di un pianeta debilitato dall’uomo e dai rischi da esso causato. “Il terzo giorno la mano di Dio divise la terra dalle acque. E ordinò alla terra di produrre erbe e frutti.” Il Terzo Giorno della Genesi è segnato dall’apparizione della vita e dalla nascita della natura.

Nelle sale del primo piano del Palazzo del Governatore, tra le opere dedicate alla Creazione, ci sono lavori mai esposti al grande pubblico, come le lettere degli Istituti geografici e le foto di Mario Giacomelli dedicate agli alberi. Al secondo piano le opere dedicate alla Distruzione. Tra queste, i lavori dell’artista congolese Bodys Isek Kingelez, di cui il MOMA di New York ospita da maggio una retrospettiva, oppure le foto di Dorothea Lange scattate nel 1931 con i lavoratori messicani che lasciano gli Stati Uniti alla ricerca di un futuro migliore. Durante il periodo della mostra, che durerà fino al 1° luglio 2018, ci saranno inoltre altri eventi correlati, molti dedicati ai bambini.

Ballen - Mostra Il Terzo Giorno

ROGER BALLEN Pathos, 2005 Stampa fotografica in bianco e nero – esemplare n° 3/10, 80×80 cm. Collezione privata, Francia

Tra gli altri artisti esposti ricordiamo: Marina Abramović, Jane Alexander, Giovanni Anselmo, Nobuyoshi Araki, Roger Ballen, Olivo Barbieri, Gabriele Basilico, Mario Giacomelli, Piero Gilardi, Leon Golub, HeHe (Helen Evans – Heiko Hansen), Anna Ippolito e Marzio Zorio, Francesco Jodice, Bodys Isek Kingelez, Dorothea Lange, Richard Long, Sebastião Salgado, e Gilberto Zorio.

Burgert - Mostra Il Terzo Giorno

JONAS BURGERT Stückfrass, 2013 Olio su tela, 240×300 cm. Collezione Jonas Burgert, Berlino

L’esposizione è prodotta e organizzata da Arkage (Artattack Group), società Benefit e B Corp certificata, che ha un obiettivo importante: il 50% degli incassi della biglietteria saranno restituiti al Comune di Parma che finanzierà il “Km Verde”, un progetto di sostenibilità ambientale

JOHN ISAACS - Walking in the poverty of our history in the making (vulture), 2011

JOHN ISAACS – Walking in the poverty of our history in the making (vulture), 2011

Info mostra Il Terzo Giorno
Produzione e organizzazione: Arkage (Artattack Group)
Sede: Palazzo del Governatore – Piazza Garibaldi, Parma
Apertura mostra: 20 aprile – 1° luglio 2018
Orari apertura mostra: mercoledì e giovedì dalle ore 12.00 alle 20.00 | venerdì dalle ore 12.00 alle 23.00 | sabato e domenica + festivi (25 aprile, 1° maggio, 2 giugno) dalle ore 10.00 alle 20.00 | lunedì e martedì chiusi
Ingresso: intero 9 euro | ridotto 6 euro (under 26, over 65, invalidi, insegnanti, gruppi di minimo 10 persone) | omaggio (bambini fino a 10 anni, accompagnatori di invalidi, due accompagnatori per le scuole, un accompagnatore per gruppo di adulti)
Sito: www.ilterzogiorno.it

Foto di copertina: JANE ALEXANDER Frontier with ghost, 2007. Stampa fotolitografica a colori – esemplare n° 12/15, 50×70 cm. Collezione privata

Tutte le foto per gentile concessione dell’ufficio stampa