Questo agricoltore australiano combatte l’erosione del suo terreno arandolo come un'opera d'arte

Questo agricoltore australiano combatte l’erosione del suo terreno arandolo come un'opera d'arte

A vedere dall’alto questo terreno australiano la mente corre subito a un’opera di “land art”, arte ambientale. Le curve geometriche in rilievo suggeriscono esperienze estetiche, come se si stesse contemplando un quadro gigantesco. “L’unico mezzo con cui possiamo preservare la natura è la cultura”, ha detto l’ambientalista statunitense Wendell Berry. E da questo motto è partito anche l’agricoltore Brian Fischer.

Questa intricata e artistica “griglia di terreno” si trova in un campo di Ashmore, White Suffolks, a nord di Adelaide. In realtà si tratta prima di tutto di un metodo per conservare il terreno. Dopo che un incendio aveva distrutto tutto il suo appezzamento di terra, questo agricoltore si è messo alla ricerca di un modo creativo che potesse trasformarla, proteggerla e darle una “nuova vita”.

[advertise id=”hello-amazon”]

Gran parte della vegetazione della zona è stata spazzata via, e il campo di Fischer è in balia di forti raffiche di vento che ne incrementano l’erosione. Questi arzigogolati solchi geometrici gli permettono di evitare ulteriori danni.

terreno

È un metodo antico che la famiglia di Brian pratica da generazioni. In un’intervista radiofonica a 3AW, Brian ha raccontato: “Questa tecnica blocca realmente l’erosione, ma è molto rischiosa, hai solo un tentativo, una volta che lo fai e va bene funziona, altrimenti non si può più tornare indietro”.

Per realizzare queste creste Fisher ha impiegato diversi giorni. Ora grazie alla sua opera è stato in grado di risparmiare 15 cm di terreno. Il contadino ha anche chiesto a suo figlio di pilotare un piccolo aereo e scattare alcune foto sorvolando la zona, consapevole che l’opera da lui realizzata è anche un perfetto esempio di “arte ambientale”.

Immagini via Instagram