Su quest'archivio digitale puoi ascoltare gratis più di 1000 ore di storia del jazz

Su quest'archivio digitale puoi ascoltare gratis più di 1000 ore di storia del jazz

Chi dice che i passatempi siano inutili? Non lo sono mai, soprattutto quando si tratta di collezionismo. Che siano francobolli, figurine, orologi da taschino o vinili di musica jazz poco importa. Con un pizzico di pazienza mista a lungimiranza, quello che all’inizio può sembrare un ammasso di cianfrusaglie, potrebbe addirittura diventare alla fine un piccolo tesoro per l’intera umanità.

È proprio il caso della storia che vogliamo raccontarti oggi. Negli anni ‘20 in New Jersey c’era un bambino appassionato di jazz che iniziò a collezionare vinili. Quel bambino poi è cresciuto, ma non ha smesso di accumulare pezzi indispensabili per la sua collezione. È diventato un professore di scuola superiore sempre in New Jersey e, invece di lasciare la sua più grande passione in soffitta, ha deciso di donare nel 2010 il suo vasto archivio alla Foxborough High School.

[advertise id=”hello-amazon”]

Qual è in tutto questo la bella notizia per te? Che per ascoltare la collezione personale di David W. Niven non devi affatto acquistare un biglietto per gli Stati Uniti. Anzi, ti bastano semplicemente un computer e una connessione internet.

Per preservare la raccolta la Foxborough High School ha deciso di digitalizzare l’intera collezione, grazie all’aiuto dell’archivista Kevin J. Powers e di metterla a disposizione dell’umanità. Puoi scaricare tranquillamente ben 637 GB di storia della musica, effettuando il download su archive.org.

Potrai ascoltare più di 1000 ore di musica e avere una fantastica panoramica sugli sviluppi del jazz americano nel corso degli anni 1921-1991. Tra l’altro, il professor Niven non ha lasciato nulla al caso: ha scritto appunti e commenti sui testi, e anche questi sono sempre scaricabili.

All’interno della raccolta troverai brani di Chet Baker, Louis Armstrong, Duke Ellington, Frank Sinatra, Charlie Christian, Stan Getz e moltissimi altri musicisti. Secondo l’archivista Powers, questa straordinaria collezione “rappresenta la più raffinata musica americana del 20esimo secolo,” aggiungendo che “è tutto merito del signor Niven se ho potuto produrre una libreria che è accessibile a tutti, dai veri appassionati di jazz a quelli ancora in erba“.

Immagine via Flickr