Le facciate di un asilo del Veneto trasformate in opere di Street Art

Le facciate di un asilo del Veneto trasformate in opere di Street Art

Okuda San Miguel è uno dei più noti street artist spagnoli con una grande passione: i luoghi di culto abbandonati. Lo avevamo capito qualche tempo fa quando, dopo aver “restaurato” una chiesa trasformata in uno skate-park a Llanera, nella Spagna settentrionale, era giunto fino in Marocco per valorizzarne un’altra ormai abbandonata a se stessa.

Okuda street art

[advertise id=”hello-amazon”]

Lo stile di questo artista, tra l’altro, è davvero inconfondibile. Basta un’occhiata per comprendere se si è davanti a una sua opera. I suoi marchi di fabbrica sono sostanzialmente tre: colori sgargianti, geometrie perfette e animali selvatici e liberi.

okuda vneto 5

Recentemente, San Miguel si è trovato in visita in Italia. Precisamente ad Arcugnano, un piccolo paesino del Veneto con poco meno di 8mila abitanti. L’occasione, però, è stata diversa dal suo solito modus operandi: ad attenderlo stavolta non c’era nessuna chiesa abbandonata, ma l’amministrazione comunale che lo aveva espressamente invitato.

okuda street art

Dal 2014, infatti, in questo comune viene organizzata l’Arcugnano Street Art Week. Una settimana piena di iniziative e in cui è promossa la riqualificazione urbana, anche attraverso dei nuovi murales creati dagli street artist più famosi al mondo.

okuda street art

Accompagnato dal suo assistente Antonyo Marest, l’artista spagnolo ha ridipinto cinque pareti della scuola dell’infanzia del posto con altrettante coloratissime composizioni, in cui figurano uccelli, leoni, orsi e addirittura dei volti umani.

Ad aiutarlo ci hanno pensato gli stessi bambini della scuola materna. Lo sfondo su cui San Miguel e il suo assistente hanno lavorato, infatti, è stato dipinto appositamente dai più piccoli. Un piccolo importante contributo per una bella iniziativa.

Immagini tratte da Instagram