Questo atlante genetico ti spiega da dove provieni

Questo atlante genetico ti spiega da dove provieni

La storia dell’uomo è fatta di grandi migrazioni e commistioni fra i popoli, e questo non ha mischiato soltanto le varie culture, ma anche il patrimonio genetico. Nonostante tendiamo a identificarci con una serie di fattori culturali ancorati a certi territori, le nostre origini sono miste. Ed ora esiste un atlante che te lo può dimostrare.

A crearlo è stato un gruppo di ricercatori dell’università di Oxford, con l’aiuto di alcuni genetisti dello University College di Londra. La mappa interattiva si chiama A genetic atlas of human admixture history. È stata composta mettendo insieme i dati ricavati dall’analisi del DNA di oltre 1500 persone, per poi compararli in base alle analogie che riscontravano.

Ripercorre 4000 anni di migrazioni e contaminazioni fra popoli, incrociando 95 popolazioni diverse fra Africa, Europa, Asia e Sud America, e grazie a essa ognuno di noi può scoprire i luoghi da cui provengono i suoi antenati. Cliccando sui vari punti dell’atlante, si verranno a sapere quali sono le percentuali di DNA provenienti da altri luoghi del mondo che compongono il patrimonio genetico della zona.

Ad esempio, per quanto riguarda l’Italia, la zona del centro raggruppa DNA proveniente dai popoli germanici, da quelli britannici e da quelli francesi, ma anche dalla Siria, dalla Giordania e dal Marocco.

La mappa, inoltre, mostra quali sono stati gli eventi storici che più hanno contribuito ad influenzare le contaminazioni fra popoli. Le campagne di Genghis Khan, ad esempio, hanno portato a patrimoni genetici misti in quasi tutto il pianeta.

Analizzare i risultati di questo ricchissimo atlante può essere molto utile a farci capire che le nostre culture sono da sempre il frutto del confronto fra civiltà e non delle differenze.

Immagini: Copertina