Perché le case di Amsterdam sono strette, lunghe e un po' storte?

Perché le case di Amsterdam sono strette, lunghe e un po' storte?

Se sei stato almeno una volta ad Amsterdam, ti sarai reso conto anche tu che alcune case lì sono “storte” e pendono. Non si tratta di un’illusione ottica o di qualche problema strutturale, ma di un’eredità storica che risale al periodo in cui Amsterdam si affermò per la prima volta a livello europeo come un vero e proprio snodo commerciale di caratura internazionale.

Stiamo parlando di quello che è passato alla storia come “Il secolo d’oro”: periodo tra il XVI e XVII secolo in cui da Amsterdam venivano distribuiti in tutta Europa prodotti che arrivavano dal Brasile, Africa, Indonesia e America del nord. Come capita spesso, questa forma di benessere economico si tradusse ben presto anche in una fase di grande splendore per quanto riguarda l’arte e l’urbanistica.

Per quanto concerne l’arte, la migliore espressione dell’età d’oro olandese è rintracciabile nel lavoro di Rembrandt (Leida 1606 – Amsterdam 1669), riconosciuto come il più abile pittore rinascimentale olandese. L’abitazione in cui visse Rembrandt dal 1639 al 1656, situata nel quartiere Jodenbreestraat, è stata trasformata nel museo Rembrandthuis: al suo interno è ricostruito il reale ambiente in cui viveva l’artista.

Dall’esterno, invece, il Rembrandthuis presenta la caratteristica pendenza di una delle tante case che vennero costruite nel 1600 e che restano tutt’ora una delle maggiori peculiarità della capitale olandese. Il motivo per cui molte abitazioni di Amsterdam hanno questa forma, però, è molto meno poetico di quel che si potrebbe pensare.

Durante lo sviluppo urbanistico del Secolo d’oro venne istituita un’imposta sulla casa, basata su un sistema proporzionale per cui la tassazione dipendeva dall’occupazione del suolo in base alla larghezza dell’abitazione. Dato che quindi non era per nulla conveniente sviluppare le case in larghezza, i costruttori dell’epoca trovarono un escamotage: costruire case strette alla base ma sviluppate in altezza su tre piani.

case amsterdam 1

case amsterdam 3

Una soluzione che seppur vantaggiosa per le tasche degli olandesi, presentava un difetto non da poco: a causa delle scale strette e ripide traslocare alla classica maniera sarebbe risultato impossibile. Così, venne trovata un’ottima alternativa: un sistema per sollevare gli oggetti dall’esterno tramite una carrucola dal paranco fissato sul tetto. Ed è proprio per questo motivo che le case sono leggermente inclinate in avanti e le finestre sono così grandi (in modo tale da far passare i mobili).

Se stai pensando di organizzare un weekend ad Amsterdam ti consigliamo di leggere la nostra guida a questa splendida città. Oltre ad appuntarti di passare al Museo di Van Gogh, Piazza Dam e nelle altre attrazioni consigliate, ti suggeriamo anche di aggiungere Singel  n. 7: a quell’indirizzo troverai la casa più stretta di tutta Amsterdam.

Immagini | Copertina | 1 | 2