Cento droni hanno illuminato il cielo del deserto californiano

Cento droni hanno illuminato il cielo del deserto californiano

L’arte di questi tempi ha i confini ancora più sfumati. Oggi la tecnologia è diventata uno strumento prediletto della creazione artistica, non soltanto attraverso photoshop, come saremmo facilmente tentati a pensare, ma anche con gli oggetti più impensabili. Ad esempio i droni.

Una sera di marzo infatti il cielo notturno di Palm Desert in California si è trasformato in una immensa tela di un quadro illuminata da 100 puntini colorati. Altrettanti droni hanno danzato come lucciole sincronizzate creando uno spettacolo incredibile. Ad assistervi c’erano soltanto pochi fortunati invitati ma grazie a questo video qui sotto l’evento è finalmente godibile da tutti. 

Lo show si è tenuto in una zona isolata di Indio, una città deserta vicino Coachella famosa per il suo festival musicale annuale frequentatissimo. Lo spettacolo è durato soltanto 6 minuti: questo è infatti il massimo di tempo che gli organizzatori sono riusciti a strappare alla Federal Aviation Administration. Non è permesso infatti far volare 100 droni contemporaneamente nello spazio aereo degli Stati Uniti. Questi sistemi aerei senza pilota possono creare problemi e ci sono apposta dei provvedimenti governativi che prevengono i pericoli. Per questo evento, in via eccezionale, sono state rispettate tutte le norme di sicurezza, dopo un lungo periodo di trattative.

I 100 droni sono stati divisi in tre gruppi e sono stati controllati da un computer portatile a terra. Da qui sono stati telecomandati, si sono sollevati, allineati, hanno creato composizioni diverse e si sono illuminati di luce colorata, scomparendo e ricomparendo in perfetto sincrono.

A capo del progetto c’è l’Intel e il suo CEO Brian Krzanich ha confessato entusiasta che spera presto di ripetere lo show anche negli stadi davanti a un pubblico molto più numeroso.

Immagine via YouTube