Cinque film dedicati ai più grandi pittori della storia

Cinque film dedicati ai più grandi pittori della storia

Col protrarsi del tempo alcuni artisti sono diventati così noti che basta non aggiungere altro dopo aver citato il loro nome. È quello che sicuramente hanno pensato produttori, registi, sceneggiatori che hanno deciso di utilizzare la settima arte per far conoscere meglio le vite private di chi ha realizzato tra le produzioni artistiche più importanti e riconosciute della storia.

Abbiamo quindi pensato di raggruppare cinque film il cui titolo non è altro che il nome dell’artista su cui si basano. Li abbiamo messi in ordine cronologico, o meglio, in ordine di uscita.

Caravaggio

Uscito nel 1986, il film diretto da Derek Jarman racconta la vita di Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio. Si tratta di un racconto biografico dai continui riferimenti pittorici, dal sostrato psicologico e dalle molte fantasie storiche. Nonostante ciò, la pellicola, a tratti provocatoria, riesce a sintetizzare al meglio soprattutto gli ultimi giorni di vita dell’artista, ormai costretto in un letto a causa della malaria.

Basquiat

Diretto da Julian Schnabel, il film del 1996 racconta la vita del giovane Jean-Michel Basquiat, morto per overdose nel 1988. La pellicola narra i momenti topici della vita dell’artista, il quale dal vendere per una manciata di dollari i suoi quadri in strada passa al successo—che purtroppo non riuscirà a gestire nel migliore dei modi.

Pollock

È un film del 2000, prodotto, diretto e interpretato da Ed Harris. La pellicola inizia nel 1950, quando, all’apice della sua carriera, l’artista è già intento a firmare autografi durante un vernissage alla Betty Parson Gallery. Ma è solo un momento: la trama si riavvolge quasi subito a nove anni prima, quando il pittore statunitense avrebbe dovuto ancora percorrere molta strada per affermarsi.

Frida

Uscito nel 2002, il film diretto da Julie Taymor racconta la travagliata vita privata della pittrice messicana Frida Kahlo, interpretata da Salma Hayek. La pellicola spiega soprattutto lo strano rapporto tra lei e il marito Diego Rivera. Il loro amore è stato sempre molto travagliato, ma è durato fino alla morte della pittrice avvenuta nel 1954.

Klimt

Il film del 2006, diretto da Raúl Ruiz, racconta la vita di Gustav Klimt. Il padre fondatore dell’Art Nouveau, a causa dei suoi quadri erotici, fu bandito da tutti i circoli ufficiali del suo tempo. Accadimento che scaturì nella cosiddetta “secessione viennese.” La pellicola racconta molto bene gli ultimi istanti della vita del pittore austriaco e il suo rapporto con le donne. A Firenze, al momento, c’è una mostra in corso incentrata sul suo genio.

Immagine via Wikipedia