I cinque personaggi della letteratura più amati dai lettori

I cinque personaggi della letteratura più amati dai lettori

Quando leggiamo un libro e siamo totalmente assorbiti dalla sua trama è come se fossimo catapultati in un altro mondo. È un processo attivo, perché attraverso il linguaggio siamo spinti all’immaginazione: vediamo con l’occhio della mente i luoghi che ci vengono raccontati, e soprattutto ci immedesimiamo nei personaggi creati dall’autore.

Un grande scrittore è in grado di tratteggiare gli aspetti caratteriali dei suoi protagonisti con così tanta sapienza, da renderli quasi reali. E i lettori spesso riescono a stringere un legame emotivo con i personaggi dei loro libri preferiti: è come se fossero persone che conoscono realmente. Ci sono quelli che ci suscitano estrema antipatia, e quelli che non riusciamo a non amare.

Può sembrare un’esagerazione, ma spesso ci sono stati romanzi rimasti indelebili proprio per la caratura dei loro protagonisti principali.

Il sito Libreriamo ha deciso di condurre una ricerca fra i suoi lettori, stilando una classifica dei personaggi più amati del mondo della letteratura. Il contributo è stato massiccio, e i risultati meno scontati di quanto si potesse immaginare. Ecco quali sono le prime cinque posizioni:

5 – Il Piccolo Principe

Pubblicato nel 1943 da Antoine de Saint-Exupéry Il Piccolo Principe è un breve romanzo fiabesco che attraverso il suo candore riesce a essere estremamente istruttivo. Il protagonista è un Principe bambino, proveniente da un pianeta lontano, che racconta la sua storia a un pilota d’aerei incontrato per caso nel deserto del Sahara. Attraverso le sue avventure e il suo carattere buono e incantato, il Piccolo Principe riesce a mettere a fuoco molti aspetti della vita umana: l’amore, la dedizione, l’amicizia e la perdita.

4 – Dorian Gray

Il protagonista del romanzo più famoso di Oscar Wilde, pubblicato nel 1890, è un giovane ragazzo inglese di bell’aspetto, cresciuto nella Londra vittoriana del diciannovesimo secolo. Inizialmente ingenuo e inesperto, dopo aver ricevuto in dono da un pittore un suo ritratto, comincia a essere ossessionato dalla sua bellezza e dall’eterna giovinezza.

Decide quindi di fare un patto scellerato con il destino: sarà il quadro a invecchiare al posto suo, fintanto che lui lo conserverà con la massima cura e ossessione. Inizia così un viaggio decadente, in cui Gray sperimenterà le conseguenze di una vita immorale basata sulla pura estetica. Un personaggio che fra le sue pieghe nasconde le insicurezze e le ossessioni che—in una certa misura—albergano in ognuno di noi.

3 – Fitzwilliam Darcy 

Il protagonista maschile del romanzo più famoso della scrittrice Jane Austen, Orgoglio e Pregiudizio, è una figura che ha condizionato per lungo tempo molti altri personaggi maschili. Inizialmente algido e superbo—a causa del suo censo e dei condizionamenti sociali della società inglese dell’epoca—con il proseguire della storia si rivelerà l’eroe romantico che tutte le donne sognano. Pronto a estremi sacrifici e cambiamenti di rotta per seguire i suoi sentimenti, farà tutto quello che è in suo potere per conquistare Elizabeth Bennet, la protagonista del romanzo.

2 – Heathcliff

Il protagonista del celebre lavoro di Emily Brontë, Cime Tempestose, è un altro personaggio che nel corso della storia ha avuto innumerevoli epigoni, come l’ammiraglio Darcy. Diversamente da quest’ultimo, Heathcliff possiede un carattere impulsivo e vendicativo, che minaccia continuamente di distruggere i suoi buoni sentimenti e l’amore che nutre per Catherine Earnshaw, la protagonista femminile. È il simbolo dell’eroe travagliato, costretto a combattere contro se stesso e la propria indole.

1 – Edmond Dantès

Il giovane Edmond Dantès all’inizio del capolavoro del Conte di Montecristo Alexandre Dumas è un uomo privo di sentimenti negativi: innamorato e felice, conduce un’esistenza appagata. Vittima di uno sporco complotto però, orchestrato alle sue spalle, Dantès si vedrà privato di tutto: dell’amore, dell’identità, e della libertà. Grazie a una serie di fortunati eventi, però, riuscirà a fuggire dal carcere in cui è stato rinchiuso ingiustamente, e darà il via a una vendetta interminabileCinico e inarrestabile quanto generoso e caritatevole, Dantès è un personaggio estremamente complesso e sfaccettato, che mostra a che punto possa spingersi l’animo umano quando viene depredato dei sentimenti più autentici.

Immagini: Copertina