Sanderson, Bradley, Gaiman: i consigli per chi ama la letteratura fantasy

Sanderson, Bradley, Gaiman: i consigli per chi ama la letteratura fantasy

Nel corso degli anni alcuni romanzi fantasy hanno ottenuto un successo enorme. Basti pensare al Signore degli anelli, a Le cronache di Narnia, o alla saga de Il trono di spade. Oppure al celebre Harry Potter. Ma questo genere non è sempre apprezzato come si dovrebbe.

Il fantasy è un genere letterario ricchissimo. In cui un autore può scatenare la fantasia, e rendere le proprie storie allegoriche e caratteristiche come ormai succede sempre più di rado nella classica forma romanzo. E se i libri che abbiamo appena citato ti sono piaciuti, ce ne sono molti altri che dovresti conoscere. Te ne elenchiamo alcuni.

Ciclo dell’eredità – Christopher Paolini

Cominciamo con una saga che alla fine dello scorso decennio ha avuto un grande successo. Quando Paolini iniziò a scrivere il primo romanzo della serie—Eragon—aveva appena compiuto 15 anni. Il Ciclo dell’Eredità è incentrato quasi interamente su una delle figure più misteriose e affascinanti del mondo fantasy: quella dei draghi. La saga segue le avventure di Eragon, un giovane ragazzo che deve liberare il continente di Alagaësia, accompagnato dal suo fedele drago, Saphira. Insieme fronteggiano elfi, demoni e spettri.

Epopea di Shannara – Terry Brooks

Celebre autore fantasy, Brooks ha dato vita a una delle saghe più apprezzate dagli amanti del genere. L’epopea di Shannara—che comprende nove saghe, composte ognuna da più romanzi (in tutto 26)—è una delle più vendute nel mondo.

Il primo blocco di opere è il Ciclo di Shannara. Comprende La spada di Shannara (1977), Le pietre magiche di Shannara (1982), e La canzone di Shannara (1985). Riuscire a spiegare di cosa tratti effettivamente l’intera opera di Brooks è complicato: perché appunto l’autore ha costruito un vero e proprio mondo parallelo. In cui nel corso del tempo si sono susseguite le avventure di svariati personaggi di origine elfica, in epoche diverse.

American gods – Neil Gaiman

Famoso soprattutto per la serie a fumetti Sandman, l’autore inglese Neil Gaiman è anche un apprezzato romanziere fantasy. Nel 2000 ha pubblicato la sua opera più famosa, American Gods. Scritto con uno stile peculiare rispetto ai classici canoni fantasy—che sono piuttosto retorici e modernamente epici—questo romanzo narra le avventure di Shadow. Un ragazzo che, assoldato da uno strano uomo d’affari come guardia del corpo, scopre che in realtà il suo datore di lavoro è il dio Odino.

Odino vuole riunire tutte le antiche divinità esistenti sulla Terra, per combattere una guerra finale contro le nuove divinità che minacciano l’equilibrio del pianeta. Un romanzo interessante, perché mischia le figure delle divinità classiche con il mondo contemporaneo. American Gods, infatti, non si svolge in un mondo inventato, ma in quello che anche noi abitiamo.

La saga di Mistborn – Brandon Sanderson

Composta da sette romanzi—l’ultimo dei quali ancora in lavorazione—questa saga rappresenta una piacevole variazione delle ambientazioni fantasy. Lo stretto legame che c’è con alcune figure caratteristiche del genere—maghi, elfi, troll ecc—viene completamente ignorata da Sanderson. I personaggi di Mistborn sono umani, ma hanno accesso a una serie di poteri che li rendono capaci di tutto. Ogni personaggio può sfruttare un potere segreto—come prendere la forza dai metalli, o accrescere la propria fortuna—e questo fa sì che le sorprese non manchino mai.

Ciclo di Avalon – Marion Zimmer Bradley

Composto da quattro romanzi—il più celebre dei quali è Le nebbie di Avalon—questo ciclo è contraddistinto dalla sua nota epica. L’autrice, infatti, voleva realizzare un’opera fantasy che mutuasse dai canoni del ciclo arturiano. Avalon, infatti, è la misteriosa isola su cui si ritiene fosse ubicata la tomba di re Artù.

Fra druidi celtici e invasori romani, questa saga riesce a tenere il lettore con il fiato sospeso. Fra le saghe fantasy più importanti, poi, è famosa perché i suoi personaggi principali sono quasi sempre femminili. Da Igraine a Morgana, da Viviana a Morgause, fino a Ginevra.

Immagini: Copertina