Questa designer ha trasformato i tombini di Londra in opere d’arte

Questa designer ha trasformato i tombini di Londra in opere d’arte

Anche i dettagli più insignificanti, quelli che diamo spesso per scontati, all’interno di un paesaggio urbano hanno un potenziale artistico. Qualche settimana fa ti abbiamo parlato di un’artista francese che per le vie di Parigi realizza opere di street art usando gli oggetti più disparati che incontra lungo il suo cammino. In quest’ottica la graphic designer e film-maker inglese Marina Willer ha deciso di focalizzarsi su un particolare dettaglio londinese a cui si presta poca attenzione: i tombini.

tombini1

Marina Willer ne ha selezionati ben 22 e li ha inseriti in un libro dal titolo molto esaustivo: Overlooked, ovvero “Dall’alto”. In questo caso, però, non stiamo parlando di fotografie o disegni. Le immagini, infatti, sono state ottenute attraverso una speciale tecnica: il frottage. Questa pratica consiste nello sfregamento di un pastello su un foglio di carta sovrapposto ai bordi dell’oggetto che si vuole rappresentare.

[advertise id=”hello-amazon”]

I tombini “ricalcati” sono stati scelti tra il quartiere Islington e quello di Kensington, alcune delle zone più note di Londra. Ogni pezzo è rappresentato con colori sgargianti che vanno dall’arancione al fucsia acceso e diversi dal solito colore scuro e anonimo dei tombini di città.

tombini 2

Il libro è il quarantacinquesimo della serie Pentagram Paper, realizzata dallo studio di consulenza internazionale di design Pentagram, che ha ovviamente sede a Londra, ma anche a New York, San Francisco, Austin e Berlino.

tombini

Secondo Pentagram, il libro “racconta la storia di Londra attraverso i ‘coperchi della strada’, che esplicitano quanto ogni pezzo di arredo urbano sia fondamentale per i cittadini londinesi,” aggiungendo anche che sia utile per “ricordare che la bellezza di una città non si limita alle gallerie d’arte o ai grandi monumenti e che questo intricato design è presente in tutto il mondo.”

tombini 5

Immagini via Instagram