Divorzio breve e matrimonio: le battute più divertenti su Twitter e non solo

Divorzio breve e matrimonio: le battute più divertenti su Twitter e non solo

Sembrava impossibile, eppure il divorzio breve è legge anche in Italia. Ora si può, la nuova legge riduce il periodo di tempo tra separazione e divorzio e anticipa il momento dello scioglimento della comunione dei beni, questo nel caso la decisione sia consensuale, altrimenti, occorrono dai tre anni ai dodici mesi in caso di separazione giudiziale (quando viene chiesto da uno solo dei due coniugi).

Non sono mancati in queste ore i commenti sul web, da articoli pro e contro, a battute varie sui social network che hanno ironizzato sulla nuova vita breve del matrimonio.
Prendendo spunto dalle celebri battute di alcuni personaggi famosi, e mixandole con le più divertenti scovate su Twitter, come diceva Massimo Troisi “Non ci resta che piangere” (se lasciati dopo appena sei mesi di matrimonio) o ridere, e noi abbiamo scelto la seconda.

Massimo Troisi: non è che sono contrario al matrimonio, però mi pare che un uomo e una donna siano le persone meno adatte a sposarsi

George Byron: se Laura fosse stata la moglie di Petrarca, pensate che lui le avrebbe dedicato sonetti tutta la vita?
Groucho Marx: il matrimonio è la causa principale del divorzio

Bette Davis: non ero fatta per il matrimonio, ma ero stata educata in maniera tradizionale, con l’idea che un grande amore dovesse finire poi in un matrimonio. E lì infatti finiva