Ecco come apparirà la Sagrada Familia nel 2026 a lavori terminati

Ecco come apparirà la Sagrada Familia nel 2026 a lavori terminati

La Sagrada Familia, il cui nome completo è “Tempio Espiatorio della Sacra Famiglia“, è uno dei simboli di Barcellona e della Spagna, essendo il monumento più visitato, prima ancora del Museo del Prado e dell’Alhambra di Granada.

Quello che contraddistingue la grande basilica, oltre la sua bellezza e imponenza, è anche la perenne fase di costruzione. Un progetto lungo e tribolato che ancora oggi dobbiamo vedere concluso. Pur non essendo ancora terminata, la basilica è stata inserita nella lista dei patrimoni UNESCO.

Il lavoro è iniziato nel 1882, dall’architetto Francisco de Paula del Villar y Lozano, nel distretto di Sant Martí. Lo stile scelto dall’architetto era neogotico. Alla cerimonia di inaugurazione, oltre al vescovo di Barcellona c’era anche Gaudí, architetto di tutt’altre vedute, assistente di Villar.

Già l’anno successivo, Villar aveva abbandonato il progetto a causa di alcuni disaccordi con un altro architetto. Così Gaudí inaspettatamente veniva scelto per prendere le redini del lavoro, a soli 31 anni, e decise di modificarlo completamente, lavorandoci per oltre 40 anni, fino al giorno della sua morte, il 10 giugno 1926.

1653000618_7c85b8e319_b

L’opera è ancora in fase di costruzione perché nella testa di Gaudí si aggiungevano, di volta in volta, modifiche e ritocchi a ogni passo in avanti. Inoltre nel 1936, durante la guerra civile in Spagna venne appiccato un incendio all’atelier dell’architetto e molti progetti andarono perduti per sempre.

La scelta stilistica di Gaudí era quella di passare da uno stile neogotico a uno naturalista. Una delle sue fonti di ispirazione era la grotta di Collbató, ideando una chiesa che aderisse all’ambiente circostante, come una montagna. L’arte gotica, con le sue forme rettilinee e i suoi pilastri, non riflettevano secondo lui le leggi della natura.

sagrada

Gaudí progettò l’interno della chiesa ispirandosi a un bosco, con colonne a forma di alberi, con tanto di ramificazione a sostenere la struttura.

5371959213_10c0d1ced3_b

Ora, alla morte di Gaudí, si è scelto di procedere in maniera spedita per concludere i lavori di costruzione. senza ulteriori stravolgimenti o modifiche. Il progetto definitivo la porterà a un’altezza di 170 metri, 18 guglie e darà la possibilità di accogliere 9000 persone al suo interno.

È stata confermata anche una data di fine lavori, il 2026, dopo 144 anni di lavori. Grazie a una ricostruzione 3D sul modello del progetto definitivo, possiamo cominciare a godere di quello che sarà la Sagrada Familia a fine lavori.

Immagini via Flickr | Copertina | 1 | 2 | 3