Rispetta le regole, o non avrai l'eredità

Rispetta le regole, o non avrai l'eredità

Siamo abituati a pensare che chi ha la fortuna di nascere ricco conduca una vita molto più facile e agiata, priva di impegni o ostacoli. Un ricco agente immobiliare di New York, però, Maurice Laboz, ha cercato di fare in modo che questo stereotipo non riguardasse le proprie figlie.

Recentemente scomparso, Laboz ha disposto che parte del suo patrimonio, 37 milioni di dollari, fosse destinato alle figlie Victoria e Marlena, di 20 e 17 anni. Precisamente, ad ognuna delle figlie spetteranno 10 milioni di dollari.

Per assicurarsi, però, che le figlie non perdessero la testa ottenendo tutto quel denaro in così giovane età, e cedessero al lusso sfrenato e all’indolenza che la ricchezza può comportare, ha deciso di porre dei limiti e stabilire delle regole perché l’eredità venga incassata.

Innanzitutto Victoria e Marlena non potranno ottenere la propria parte prima dei 35 anni; inoltre le ragazze dovranno laurearsi, e sposare un buon partito. Altrimenti niente soldi.

Durante questi anni, alle due spetterà un compenso mensile stabilito, che può essere soggetto ad incrementi nel caso in cui le figlie si dedicassero a cause di impegno civile e all’assistenza della propria madre.

Alla somma base prevista dall’eredità finale, inoltre, sono previsti dei bonus aggiuntivi: nel caso in cui le figlie dovessero laurearsi in un’università prestigiosa, alla loro eredità verranno aggiunti 750.000 dollari. Se dovessero sposarsi prima dei 35 anni, ne riceveranno altri 500.000 (a patto che il futuro marito firmi un accordo prematrimoniale che gli vieta di toccare il denaro).

Sono previsti, poi, altri aumenti e bonus nel caso in cui Victoria e Marlena diventino mamme. Ma non basta: una volta rispettate le regole per ottenere il denaro, le figlie dovranno scrivere una lettera di 100 parole in cui spiegare come impiegheranno il denaro da presentare agli amministratori fiduciari dell’eredità. E se questi dovessero ritenere gli scopi delle figlie non in linea con il volere del padre: niente eredità.

In tal caso, tutta l’eredità di Maurice Laboz andrà in beneficenza.

Insomma: nonostante queste due ragazze siano nate e cresciute sopra una montagna di soldi, dovranno penare non poco per ottenerli.

Immagine via Flickr