Le fotografie che mostrano la magnificenza dei teatri di Budapest

Le fotografie che mostrano la magnificenza dei teatri di Budapest

Budapest è una città ricca di arte, storia ed eventi, conosciuta in tutto il mondo. Dalla cucina (includendo i suoi Ruins Pub) alle terme (quasi 130, sparse in tutta la città). Tra le sue bellezze vanno sicuramente annoverati anche i teatri, antichi e moderni, incastonati nel cuore della città, che propongono concerti, spettacoli e balletti di ogni genere.

[advertise id=”hello-amazon”]

Raccontare loro vuol dire raccontare la storia della capitale ungherese. Zsolt Hlinka è un fotografo ungherese, nato a Budapest nel 1978, da sempre affascinato dalle architetture urbane. Tra i suoi progetti, che puoi visionare sui suoi profili social e sul sito personale, c’è “Auditorium“.

Questo lavoro si concentra sui teatri della città, mostrandoli vuoti per far risaltare la loro bellezza. “Sono sempre stato affascinato dai luoghi pensati per accogliere tantissime persone”, ha detto l’artista. Vediamone alcuni raccontando la loro illustre e affascinante storia.

Madách

Uno dei più importanti di Budapest, inaugurato nel 1940. Qui sono state messe in scena anche opere di Pirandello, come Enrico IV. Venne chiuso durante l’occupazione tedesca e riaperto nel 1961 con una serie di grandi eventi. Tra le tante opere in scena, Brecht, Shakespeare, Tennessee Williams e George Bernard Shaw.

Madách Színház

A post shared by ZSOLT HLINKA (@zsolt_hlinka) on

Müpa

Si tratta di uno dei più recenti teatri di Budapest, aperto nel 2005, progettato da Russell Johnson. Il Wall Street Journal ha detto: “È una delle sale concerti migliori al mondo.” Tra le sale al suo interno ce n’è una dedicata all’arte contemporanea: nella quale si conservano quadri di Picasso, David Hockney, Yoko Ono e molti altri.

MÜPA – Budapest

A post shared by ZSOLT HLINKA (@zsolt_hlinka) on

L’Opera

Un luogo che non ha bisogno di presentazioni. Esempio altissimo di architettura neorinascimentale, è stato costruito alla fine dell’Ottocento da Miklós Ybl, uno dei più importanti architetti d’Europa al tempo. Inaugurato alla presenza dell’imperatore, contiene ancora oggi affreschi, sculture dei massimi artisti dell’est.

Operaházon belül valahol.

A post shared by ZSOLT HLINKA (@zsolt_hlinka) on

Il direttore di questo prestigioso centro musicale, dal 1888 al 1891, è stato il grande compositore Gustav Mahler. Tra gli spettacoli più importanti che il teatro ricordi c’è la prima assoluta del Trio per pianoforte e archi n.3 di Brahms.

Operaház – Budapest

A post shared by ZSOLT HLINKA (@zsolt_hlinka) on

Qui sono stati tenuti concerti di Beethoven, Bizet, Wagner e molti altri. Può ospitare più di 1300 persone.

Auditorium – Opera 2017

A post shared by ZSOLT HLINKA (@zsolt_hlinka) on

Új színház

Fondato nel 1994 questo piccolo teatro vede oggi la direzione di Gyorgy Dorner e mette in scena alcune delle opere più interessanti del panorama ungherese, con autori come László Németh e Sándor Márai. Si trova nel cuore della città.

Auditorium 2017 – Új színház

A post shared by ZSOLT HLINKA (@zsolt_hlinka) on

Thália Színház

Fondato nel 1949, con il nome Jókai Theatre, e poi nel 1963 come oggi lo conosciamo. Molti i grandi attori, ungheresi e non, che hanno calcato le scene: Peter Benko, Charles Smith, Judith Schell e Teri Horváth, soltanto per citarne alcuni.

Auditorium – Thália

A post shared by ZSOLT HLINKA (@zsolt_hlinka) on

Vígszínház

Uno dei più antichi teatri popolari di tutta l’Ungheria. Fondato nel 1896, conta 1700 posti a sedere ed è conosciuto come “la culla della moderna drammaturgia ungherese“.

Auditorium series 2017 – Vígszínház

A post shared by ZSOLT HLINKA (@zsolt_hlinka) on

Immagini via Instagram