Gordon Korman, lo scrittore che a 12 anni aveva già scritto un best seller

Gordon Korman, lo scrittore che a 12 anni aveva già scritto un best seller

I “bambini prodigio” non sono famosi tutti allo stesso modo. Mozart è conosciuto in tutto il mondo prima ancora delle sue opere; di Gordon Korman, in Italia, sappiamo poco o nulla. In Canada Gordon è una celebrità: è nato a Montreal nel 1963, e cresciuto in un quartiere di Toronto dove ha scritto il suo primo romanzo, This Can’t be happening at Macdonald Hall. Niente di straordinario se non fosse per il fatto che l’ha scritto quando andava in seconda media.

A quel tempo, il suo professore di inglese era anche il coach di educazione fisica e nell’insegnamento della lingua era abbastanza svogliato. Invece di fare lezione, durante il semestre, disse ai suoi studenti di fare semplicemente quello che volevano, così Gordon decise di impiegare il tempo nella scrittura di un romanzo. L’opera, consegnata a fine corso, venne poi pubblicata nel 1978 quando Korman aveva 14 anni. Il romanzo ha venduto 200 mila copie nelle prime due settimane dopo la pubblicazione. Prima di finire il liceo, Korman aveva pubblicato altri 5 lavori, diventati presto dei best seller.

I libri di Gordon sono romanzi a metà strada tra i libri per bambini e la fiction Young Adult. Secondo lo stesso Gordon sono le prime scelte bibliografiche consapevoli dei giovani lettori: quei libri che non vengono imposti dai professori a scuola né vengono letti ai bambini quando sono ancora troppo piccoli per farlo da soli. Hanno riempito uno spazio vuoto nei primi anni ’80 che si trovava tra la leggerezza dei fumetti e i romanzi impegnati. I libri di Korman trattano storie semplici e divertenti che parlano di amicizia, hanno trame avventurose e sono ricchi di gag.

Nella sua carriera di scrittore, Korman ha pubblicato più di 80 libri, vendendo circa 17 milioni di copieGli scrittori canadesi di oggi reputano il contributo di Gordon importantissimo. Secondo loro “è stato un vero genio”. Al di là dei romanzi, Korman è stata una figura leggendaria. Ciò che l’ha reso unico nel panorama letterario è stato il fatto di scrivere per i suoi coetanei. Per la prima volta i giovani lettori non si trovavano davanti un libro scritto da un adulto che fingeva di essere ragazzo, ma l’autore che amavano aveva più o meno la loro età e non voleva insegnare nulla. Nei libri di Korman non c’è moralismo ma soltanto il piacere di ascoltare il racconto di un ragazzo che cerca di creare per il tuo passatempo il mondo più divertente possibile.

Immagine tratta da YouTube