Nelle Hawaii i vecchi bus verranno trasformati in case per senzatetto

Nelle Hawaii i vecchi bus verranno trasformati in case per senzatetto

Lo sviluppo del design e della capacità di riconvertire gli spazi permette di trasformare il modo in cui viviamo e di ottimizzare la funzionalità delle nostre case.

Ma dietro a questo non si nasconde solo un mero incentivo di sviluppo e di estetica. Il design e la creatività possono dar vita a iniziative in grado di migliorare la vita di chi ha più bisogno.

Ed è esattamente quello che sta succedendo alle Hawaii, dove il problema dei numerosi senzatetto privi di servizi è molto sentito, e per il quale l’amministrazione locale è stata più volte criticata.

La polizia ha avuto diversi problemi nel gestire la situazione, e alcuni comuni erano arrivati a ipotizzare di spostare tutti i senzatetto in un luogo dove non fossero visibili ai turisti.

Recentemente però è stata avanzata una proposta allo stesso tempo innovativa e benefica: trasformare i vecchi bus, ormai in disuso, in alloggi equipaggiati per i senzatetto. Uno studio di architettura di Honolulu ha accettato la sfida e ha presentato un progetto.

L’idea è stata accolta con entusiasmo, e ha riscosso successo anche al di fuori delle Hawaii.

foto2_1 aut

I mezzi ormai in disuso potrebbero essere sfruttati per diversi scopi: piccoli spazi abitativi equipaggiati con tutti i servizi, o sale ricreative per fornire supporto e svago a chi soffre.

Come dichiarato dai responsabili del progetto di Group 70 International, l’idea è basata quasi interamente sul riciclo. I volontari che si presteranno alla realizzazione di questo “servizio mobile” riconvertiranno i bus utilizzando materiale donato dalla popolazione e oggetti di uso comune reperibili in qualsiasi ferramenta.

Dopo aver approvato il progetto, le autorità hanno deciso di donare 70 bus e di radunare volontari per iniziare il processo di riconversione.

Insomma: un classico esempio di come una buona idea e la creatività nel portarla avanti possano risolvere i problemi di molte persone.

Immagini via Flickr | Copertina | Bus