I cani sono i migliori amici dell'uomo fin dalla preistoria

I cani sono i migliori amici dell'uomo fin dalla preistoria

Già da tempo siamo a conoscenza del fatto che il legame fra esseri umani e cani sia antichissimo, ma una recente ricerca pubblicata su Science è giunta alla conclusione che le stime sarebbero da rivedere. A quanto pare, infatti, cane e uomo sarebbero migliori amici fin dalla preistoria.

La ricerca è stata condotta grazie all’iniziale apporto di Angela Perri, giovane laureata della Durham University, che dopo una ricerca sulla cultura Jōmon—una popolazione primitiva giapponese di cacciatori abitanti delle tre principali isole dell’attuale Giappone, Honshu, Shikoku e Kyushu, dai 16000 ai 2400 anni fa—si è accorta di come le testimonianze sulla vicinanza di queste popolazioni ai cani fosse più antica di quanto preventivato studiando altri reperti archeologici, come le sepolture degli animali.

Già 9000 anni fa, i Jōmon seppellivano i cani esattamente con gli stessi rituali che utilizzavano per le persone, testimoniando come per loro—che avevano iniziato a utilizzarli come aiutanti per la caccia—i cani fossero quasi dei membri della famiglia.

Lo studio ha quindi preso in analisi 100 sepolture di cani dell’età preistorica giapponese, e le supposizioni della Perri sono state confermate: su alcune delle salme sono state rinvenute tracce di lesioni guarite agli arti che testimoniavano come probabilmente gli esseri umani si prendessero cura dei loro compagni di caccia feriti.

Questa scoperta amplia maggiormente il tipo di studi antropologici ed etologici che si possono fare sulla dicotomia fra uomini e cani, e rafforza ancora di più il nostro legame.

Immagini: Copertina