La donna che salva le bambine spose del Malawi

La donna che salva le bambine spose del Malawi

Purtroppo nel mondo non tutti i bambini hanno gli stessi diritti e conducono lo stesso tipo di vita: in molti paesi del mondo, e secondo molte culture, sposarsi ad appena 12 anni non è ritenuto sbagliato per una bambina. Il problema delle spose bambine continua ad essere una piaga che infesta molti paesi, fra cui il Malawi.

Fortunatamente esistono anche storie come quella di Theresa Kachindamoto, una donna che da anni combatte contro queste ingiustizie, e che fa in modo che i matrimoni delle spose bambine del villaggio di oltre 100.000 abitanti nel distretto di Dedza che presiede in Malawi siano annullati.

Una volta annullati i matrimoni, poi, le bambine vengono fatte tornare a scuola, perché la Kachindamoto sa bene quanto l’istruzione sia un’arma importantissima per il riscatto delle giovani bambine del Malawi. In questo modo, Theresa sta cambiando la cultura del suo villaggio di appartenenza in modo radicale, spingendo la popolazione a maturare coscienza riguardo alle possibilità che il futuro potrebbe riservare ai loro figli.

“Non m’interessa quale sia la reazione della gente. Queste ragazze salvate da un matrimonio precoce torneranno a scuola”, ha dichiarato dopo la decisione Theresa Kachindamoto.

Ma questa non è stata l’unica iniziativa sociale presa dalla donna: per i giovani ragazzi del villaggio sono stati previsti degli incontri di educazione sessuale per fare in modo che le informazioni sul controllo delle nascite e delle malattie sessualmente trasmissibili siano più accessibili.

Immagini: Copertina