L'impetuosa storia d’amore tra Amedeo Modigliani e Jeanne Hébuterne

L'impetuosa storia d’amore tra Amedeo Modigliani e Jeanne Hébuterne

L’estro di un artista è una diretta conseguenza delle passioni che sperimenta in vita. In tal senso uno degli esempi più esplicativi è Amedeo Modigliani, uno degli artisti italiani più importanti di inizio Novecento. Durante la sua breve esistenza sperimentò tutti gli eccessi che la Parigi Bohémienne avrebbe potuto offrirgli.

Di Modigliani si ricorda l’estrema bellezza, ma anche la salute cagionevole. Dopo varie malattie, a 16 anni contrae una forma grave di tubercolosi che condizionerà tutta la sua vita, fino a fargli smettere di praticare la scultura a causa delle polveri. Continua, però, con la pittura. I suoi quadri più noti sono la massima espressione degli anni che trascorre nel quartiere di Montmartre, in cui risiedono anche grandi artisti come Pablo Picasso, Pissarro e Diego Rivera.

Esattamente, è nel suo 22esimo anno di vita che Modigliani si trasferisce a Parigi. In sostanza l’artista livornese spende le sue giornate francesi da un lato tra bagordi e donne, e dall’altro cercando di vendere i suoi quadri che ritraggono principalmente le donne raffigurate con occhi grandi e atipici colli lunghi.

modigliani

Arrivato all’età di 33 anni, però, succede qualcosa. Modigliani si innamora perdutamente. A far perdere la testa all’artista livornese è Jeanne Hébuterne, diciannovenne dagli occhi profondi e malinconici. La ragazza appartiene a una famiglia conservatrice dell’alta borghesia, ma nonostante la differenza di classe scocca comunque la scintilla tra i due. Anche lei è un’artista, elemento comune che li avvicina fin da subito.

modigliani

Jeanne è talmente innamorata di Amedeo che decide di lasciare tutto e di trasferirsi nel povero sottotetto dove abita l’artista italiano. Lì cercherà, non senza difficoltà, di sostenerlo nei momenti più bui tra malattia ed eccessi. Nonostante gli impedimenti riscontrati nella convivenza, dalla loro unione nasce una bambina, il cui nome per esteso è la maggiore manifestazione dell’amore che provano l’un l’altra: Jeanne Modigliani.

La stabilità, purtroppo, dura bene poco. La salute di Amedeo peggiora di giorno in giorno e una forte febbre lo uccide all’età di 36 anni. La compagna Jeanne è talmente sconvolta che il giorno dopo, resasi conto di aver perso l’unica sua ragione di vita, si getta dalla finestra di casa mentre porta in grembo un secondo bambino.

modigliani

I genitori di Jeanne che non hanno mai approvato la relazione con Amedeo la fanno seppellire nel cimitero parigino di Bagneux, lontana dalla tomba dell’amato. Solo qualche anno dopo le sue spoglie verranno congiunte a quelle del pittore italiano. “Devota compagna sino all’estremo sacrifizio”, recita l’epitaffio sulla tomba di Jeanne.

Se vuoi approfondire la vita di Amedeo Modigliani e la sua storia d’amore con Jeanne Hébuterne, ti consigliamo di vedere il film “I colori dell’anima,” con l’attore Andy Garcia nei panni dell’artista.

Immagini via Wikipedia