La mappa che mostra la diffusione della cultura nell'arco di 2600 anni

La mappa che mostra la diffusione della cultura nell'arco di 2600 anni

La storia non è così facile da “assimilare”. Bisogna presentarla in un certo modo per renderla subito d’impatto. Non, ad esempio, attraverso un numero infinito di date, come purtroppo abbiamo imparato durante gli anni di scuola.

Le mappe sono lo strumento ideale per capire la storia e stimolare la curiosità e l’interesse. Ci vengono in aiuto soprattutto quando parliamo di grandi cambiamenti. Come ad esempio quella che mostra attraverso un timelapse come è cambiata la Terra negli ultimi 30 anni. O questo atlante genetico che ci spiega da dove veniamo.

Conoscere quali sono stati i processi che ci hanno portato a essere quello che siamo oggi è importantissimo. Non soltanto per capire il passato, ma per conoscere e prevenire il futuro.

La mappa animata che vogliamo presentarti riguarda la “diffusione della cultura nei secoli“. È stata realizzata dalla redazione di Nature e si basa sui dati raccolti da una ricerca svolta dall’università del Texas.

Prende in esame circa 120mila nomi della storia della cultura occidentale, artisti, politici, intellettuali, esploratori che hanno vissuto nell’arco di 2600 anni. E ne traccia su una mappa 3D il luogo di nascita e quello di morte, unendo i due punti attraverso un arco.

Quando leggiamo la biografia di una grande personalità del passato quasi mai prestiamo attenzione al luogo di nascita e a quello di morte. Ci concentriamo soltanto sull’arco temporale della sua vita. Ma proprio in quell’arco, in quello spostamento, si nasconde un modo per capire come e dove si diffonde la cultura in un certo periodo storico.

I ricercatori che hanno reso possibile questa mappa sono stati guidati da Maximilian Schich, professore di Storia dell’arte dell’università del Texas. Utilizzando il database di Google Freebase. La sfumatura blu dell’arco indica la nascita mentre quella rossa la morte. Se clicchi sulla modalità a tutto schermo della mappa potrai vedere anche i nomi dei personaggi.

Il video, come esempio introduttivo, riporta la parabola dell’artista occidentale per eccellenza, il genio del Rinascimento, Leonardo da Vinci. Nato ad Anchiano nel 1452 e morto ad Amboise, in Francia, nel 1519. In alto a sinistra dello schermo si possono vedere gli anni che scorrono, accelerati alla velocità di poco più di 5 minuti di video.

La mappa della diffusione della cultura

La prima sezione temporale da notare è quella dell’Impero romano in cui si contano tantissimi archi convergere su Roma, approdo finale delle grandi personalità.

mappa, roma, cultura

Dopo la sua caduta, le strade “smettono di portare a Roma” e si vede una diffusione europea, con archi più stretti che si innalzano dalla Francia. Dalla Germania e dalla Gran Bretagna. Le migrazioni tra un Paese e l’altro cominciano a farsi più frequenti.

mappa, parigi, cultura

Restiamo in Europa. Nel 1800, la città che attira di più è Parigi. Un cerchio rosso che non trova eguali in dimensioni, per oltre un secolo.

Nel Novecento sono però anche le piccole città a vivere la loro diffusione culturale, a differenza di quanto accadeva nei secoli precedenti. Si può notare sempre in Francia, la Costa Azzurra.

mappa, costa azzurra, cultura

Spostiamoci ora oltreoceano. Intorno al 1600 si contano molte migrazioni verso le Americhe. In particolare sulla costa di New York. Tra i migranti c’è John Washington, nato in Essex, Inghilterra. L’avo di quello che sarebbe stato il Primo presidente degli Stati Uniti.

Alla fine del Settecento si notano, sempre negli Stati Uniti, quanto fossero diffuse le nascite sulla costa orientale, e i primi spostamenti verso occidente.

mappa, new york, cultura

I trasporti (prima i treni e poi le macchine), intorno al diciannovesimo secolo, rendevano più facile i trasferimenti da una costa all’altra. Nella seconda metà del Novecento si nota, per ultimo, come la Florida diventa il paradiso terrestre preferito dagli americani benestanti per ritirarsi.

mappa_florida

Immagini tratte da YouTube