La mappa che ti mostra le influenze tra i filosofi nella storia

La mappa che ti mostra le influenze tra i filosofi nella storia

Uno dei fattori che rende complicata la lettura della filosofia è il non sapere da dove cominciare. A rendere ostica la materia non è infatti soltanto la difficoltà del linguaggio filosofico che necessita di una lettura lenta e precisa, ma anche la sua vastità e i continui rimandi a un filosofo e l’altro.

Ciò che dicevano i grandi filosofi può aiutarci a vivere meglio, per questo motivo lo studio di questa disciplina è assolutamente da incentivare, possibilmente in tenera età come il progetto dell’università di Bologna che vuole portare la filosofia nelle scuole elementari. Per venire incontro a questo problema ti abbiamo proposto cinque libri per chi vuole iniziare ad approfondire la filosofia. Oltre ad alcuni corsi di filosofia tenuti dalle università più prestigiose del mondo, abbiamo letto le guide introduttive a Blaise PascalGiordano BrunoRenato Cartesio.

Ma se volessimo fare un salto in libreria da quale libro iniziare? Basta semplicemente prendere un libro dallo scaffale e cominciare a leggere? Capita spesso infatti, per chi non studia la materia dai tempi della scuola, di aprire un libro, leggere l’introduzione e ritrovarsi ancora più confuso dai continui rimandi ad altri autori (decine e decine) di cui non conosciamo assolutamente niente. Uno dei risultati è quello di essere fortemente demoralizzati.

Il nuovo strumento che vogliamo farti conoscere oggi, può aiutarci tantissimo in quest’orientamento intellettuale, nel mare vastissimo, impetuoso ed elettrizzante che è la filosofia.

Più che uno strumento, è una mappa. È stata ideata da Grant Louis Oliveira, un data scientist, uno specialista in grado di saper analizzare e interpretare dati. Anche per Oliveira quel mondo è sempre sembrato impenetrabile e per questo ha sviluppato una mappa concettuale che raccoglie la storia della filosofia.

heidegger, filosofia, mappa

Si tratta di una specie di albero genealogico organizzato lungo una linea temporale. Il progetto si chiama “Philosopher’s Web” (La ragnatela dei filosofi): ogni puntino blu rappresenta un filosofo mentre le linee che collegano i vari puntini variano nello spessore in base all’influenza. La mappa è estremamente ricca e non mostra soltanto filosofi, ma anche giornalisti, scrittori, economisti e intellettuali in genere. Per svolgere il suo lavoro, Oliveira ha usato il database di Wikipedia che gli è servito per sviluppare le linee di influenza.

Una volta cercato il filosofo cliccaci sopra e mantieni premuto per qualche istante: vedrai così il collegamento con gli altri filosofi nella ragnatela. A quel punto, con il tasto destro, selezione l’opzione “focus” che ti permette di vedere le influenze dirette, indirette o estese.

mappa_filosofia_j-p-sartre_2

Vediamo un esempio. Sopra puoi vedere il campo di influenze di Jean-Paul Sartre. Sotto invece ci sono quelle dirette, dove si possono notare, soltanto per citarne tre, quelle di Hegel, Husserl e Rousseau. La direzione delle frecce mostra anche l’influenza del grande filosofo e premio Nobel francese nei confronti di Fanon, Badiou e Guevara.

mappa_filosofia_j-p-sartre

Inoltre, lo strumento ti permette di avviare la tua ricerca anche attraverso un sotto-argomento, come quello di una corrente di pensiero. Ad esempio la dottrina filosofica del cinismo, qui riassunta nei nomi di Diogene di Sinope e Antistene, i due filosofi che hanno fondato la corrente nel IV secolo a.C.

mappa_filosofia_cinismo

Sulla specifica pagina di “aiuto” del progetto trovi tutti i comandi per navigare al meglio all’interno della “Philosopher’s Web”.

Immagini via Philosopher’s Web