Il vero motivo per cui Albert Einstein ha fatto la famosa

Il vero motivo per cui Albert Einstein ha fatto la famosa "linguaccia"

“Nel ventesimo secolo, nessuno come lui ha contribuito all’espansione delle nostre conoscenze”, così il trentaquattresimo Presidente degli Stati Uniti d’America Dwight David Eisenhower definiva Albert Einstein.

Le citazioni su di lui abbondano su tutti i social network (anche se forse la più bella resta la sua: “Non ho particolari talenti, sono solo appassionatamente curioso”); la sua fama è andata ben oltre il mondo della scienza, diventando anche un oggetto artistico, come nel ritratto che a lui ha dedicato il genio Andy Warhol.

I suoi scritti, in particolare quello della “Teoria della relatività”, sono tra i pochi che hanno cambiato l’andamento della storia.

Eppure come abbiamo visto, anche quando parliamo di geni assoluti come Albert Einstein qualcuno si può sbagliare, come nel caso dell’assegnazione del premio Nobel per la fisica nel 1921 per una scoperta notevole sì, ma non rivoluzionaria come ne avrebbe compiute in seguito.

Oggi, vista la fama e la grandezza, si mischia spesso storia e leggenda, “suggerita” anche dal materiale fotografico che abbiamo a disposizione.

Una delle fotografie più famose del fisico tedesco è quella dove è ritratto con la lingua di fuori. Abbiamo fantasticato su questa foto immaginando che fosse una linguaccia e pensando a Einstein come a un grande scienziato dotato di un gustoso senso dell’umorismo, ma in realtà la storia di questa foto è un’altra.

Scattata da Arthur Sasse, questa è stata realizzata per caso. Venne scattata il 14 marzo 1951 in occasione del 72° compleanno di Einstein, facendo rapidamente il giro del mondo. Ai colleghi e agli amici di Einstein piaceva così tanto che se ne fecero inviare appositamente una copia autografata.

einstein sorriso

Oggi queste foto con la firma di Albert Einstein vengono battute all’asta per migliaia di euro. Ma come mai, negli anni cinquanta, in un clima teso di Guerra Fredda Einstein fece una linguaccia? In effetti la pubblicazione di quella foto venne a lungo osteggiata perché non era accettabile una simile ironia, soprattutto da parte di uno degli scienziati più importanti americani (Einstein era di origine tedesca ma naturalizzato statunitense).

einstein linguaccia

Quella di Einstein, in realtà, non è una linguaccia, anche se mostra allo stesso modo il suo lato umano e “divertente”. La foto venne scattata al Princeton Club, durante la sua festa di compleanno organizzata da alcuni colleghi.

Durante la serata Einstein aveva concesso tantissimi sorrisi e scatti ai presenti e a fine serata era molto stanco. All’uscita dall’edificio il fotografo attese l’arrivo di Einstein e quest’ultimo, visto l’ennesimo obbiettivo davanti al quale avrebbe dovuto essere ritratto fece una smorfia esausta, tirando fuori la lingua.

A rendere poi leggendario lo scatto ci pensò la sua morte, quattro anni dopo, il 17 aprile 1955, un modo indelebile di ricordarlo come un “genio fuori dal comune”.

Immagini via Wikipedia e Flickr