Come la

Come la "Notte stellata" di Van Gogh è diventata un’icona dell'arte

Vincent van Gogh è diventato a pieno titolo uno degli artisti più osannati di tutti i tempi. Sebbene l’artista olandese non abbia avuto granché fortuna in vita, i suoi lavori post-impressionisti sono poco a poco diventati così noti da essere entrati a far parte—nell’accezione positiva del termine— della “cultura pop”. Basti pensare a quante volte viene riprodotta la sua opere più nota: La Notte stellata.

[advertise id=”hello-amazon”]

Si tratta di un dipinto realizzato nel 1889, alla fine della carriera dell’artista, che ha contribuito all’affermazione dell’arte moderna nel secolo seguente. Per comprendere meglio come tutto ciò sia stato possibile, bisogna indagare storia, contenuto e influenza riguardanti questo indiscusso capolavoro.

La storia

Abbiamo già affrontato l’argomento: la vita di Vincent van Gogh è stata profondamente segnata dalla precarietà mentale. Una condizione che portò l’artista a trasferirsi spesso, lasciare il quartiere parigino degli artisti a Montmartre, provare un periodo di convivenza con Paul Gauguin—che non si concluse nel migliore dei modi. Eppure, nonostante le conflittualità interne, il pittore olandese riuscì a produrre più di mille opere in soli 37 anni di esistenza.

La Notte stellata fu realizzata nell’ultimo periodo di ricovero dell’artista olandese: rappresenta il paesaggio notturno di Saint-Rémy-de-Provence, poco prima del sorgere del sole. In una lettera al fratello e confidente Theo, il 19 giugno 1889, Vincent van Gogh scrisse: “Questa mattina dalla mia finestra ho guardato a lungo la campagna prima del sorgere del sole, e non c’era che la stella del mattino, che sembrava molto grande. Daubigny e Rousseau hanno già dipinto questo, esprimendo tutta l’intimità, tutta la pace e la maestà e in più aggiungendovi un sentimento così accorato, così personale. Non mi dispiacciono queste emozioni.”

Sembra quasi che l’artista avesse preso coscienza che di lì a poco non ci sarebbe stato più—morirà l’anno successivo—tanto da distaccarsi dalla mera osservazione della natura.

notte stellata

Lo stile

La Notte stellata, infatti, è importante proprio per il cambio di visione dell’artista, il quale passa dalla diretta osservazione della natura per esprimere il proprio stato d’animo alla totale liberazione della propria fantasia. Si tratta di un caso raro: il dipinto è l’unico studio notturno del panorama di Saint-Rémy-de-Provence che Van Gogh aveva rivisitato più volte di giorno.

Il dipinto presenta brevi e agili pennellate a olio, una tavolozza di colori artificiali e una particolare attenzione per la luminescenza. Questo approccio artistico è particolarmente evidente nel cielo che è composto da una vastissima tonalità di blu, giallo e oro.

Inoltre, tutti gli elementi—alcuni senza essere visibili davvero dalla finestra dell’artista—sono carichi di significati simbolici: il cipresso rappresenta l’aspirazione all’infinto dell’autore, il paesaggio la sua personalità, le colline dalle linee minacciose, i disagi sempre pronti a incombere, il cielo vorticoso, le “moltitudini” che convivono nell’autore.

notte stellata

L’influenza

Conservata attualmente al Museum of Modern Art di New York, La Notte Stellata continua a ispirare, per la sua bellezza estetica e il suo significato, un sacco di artisti contemporanei. Oltre a essere un pezzo di punta del museo newyorkese insieme a “Les demoiselles d’Avignon” di Picasso e alle “Campbell’s Soup Cans” di Andy Warhol, infatti, l’opera viene riprodotta da decenni su qualsiasi formato in modi davvero originali. Ecco alcuni esempi, giusto per farti un’idea.

L’artista turco Garip Ay l’ha riprodotta disegnando il paesaggio letteralmente nell’acqua grazie all’antica arte dell’Ebru.

L’artista coreano Kangbin Lee ha invece riprodotto in miniatura, su uno dei suoi famosi cappuccini, il capolavoro di Van Gogh.

O ancora, Kristen Cumings ha utilizzato migliaia di perline per il suo tributo a Van Gogh.

notte stellata

Infine, ecco l’opera dell’astronomo Alex Parker che ha ricostruito La Notte stellata assemblando le foto dei corpi celesti realizzate dal telescopio Hubble negli ultimi decenni.

notte stellata

Immagini | Copertina | 1 | 2 3 | 4